F1, c’è fiducia in casa Renault: “Ci aspettiamo un grosso salto di qualità”

La giornata di ieri in Formula 1 ha visto la presentazione di due nuove monoposto. Oltre al ritorno (seppur come title sponsor) dell’Alfa Romeo nel Circus, con la Sauber C37 motorizzata Ferrari, nel pomeriggio sono stati tolti i veli anche sulla nuova Renault, la R.S.18. Una monoposto con la quale i vertici di Enstone, e i piloti Nico Hulkenberg e Carlos Sainz Jr., sperano di potersi avvicinare sostanzialmente ai tre top-team, Red Bull in primis.

La nuova Renault R.S.18 (foto da: twitter.com)

Una monoposto, la R.S.18, che cattura subito l’occhio grazie alla colorazione giallo-nera, a mio parere ben distribuito sulla monoposto, ma che non sembra particolarmente innovativa, anche se è logico attendersi novità sin da lunedì. Si evidenzia dalle immagini un airscope di dimensioni molto generose, probabilmente nel tentativo di ridurre al minimo le turbolenze create dall’Halo. Un team, la Renault, che spera di aver risolto le problematiche a livello di affidabilità che hanno inficiato soprattutto la seconda parte del 2017.

Speranzoso è il tono usato da Cyril Abiteboul: “Dopo un 2016 nel quale abbiamo pensato più che altro a reclutare personale e sponsor, oltre a pianificare gli investimenti, nel 2017 siamo passati dal 9° al 6° posto nei Costruttori. Spesso siamo stati la 4° forza in pista e contiamo di avvicinarci ulteriormente ai top team” – ha spiegato l’AD di Renault Sport F1 – “Disponiamo di due strutture con obiettivi distinti. In quella di Enstone abbiamo dovuto modernizzare praticamente tutto, mentre a Viry produciamo le nostre power unit, con le quali speriamo di poter arrivare al successo. Indizio di ciò è la fiducia che ci hanno concesso sia la Red Bull che la McLaren“.

Riguardo ai nostri piloti, siamo contenti di loro, essendo talentuosi ed ambiziosi. Nico ha portato la sua esperienza e le sue capacità; Carlos, dal canto suo, ha portato un’aria nuova nel team, dandoci una mano fondamentale per ottenere il 6° posto Costruttori lo scorso anno” – ha proseguito Abiteboul – “Il nostro obiettivo principale è riuscire a progredire continuamente, mostrando la nostra evoluzione sotto ogni aspetto. Il ritorno del Gran Premio di Francia? È la ciliegina sulla torta del nostro 2018, essendo noi un marchio globale ma con una forte identità francese“.

Nico Hulkenberg e Carlos Sainz jr., in posa con la R.S.18 (foto da: twitter.com)

Entrambi i piloti esprimono la volontà e la speranza di lottare per le posizioni che contano. A partire da Nico Hulkenberg: “Sappiamo cosa vogliamo ottenere da questa stagione, ma è ovvio anche che dovremo confrontarci con altri team che hanno le nostre stesse motivazioni. Non sappiamo quanto sia stato buono il nostro lavoro svolto nel corso dell’inverno sulla monoposto, così come tutti gli altri. Questo renderà i test molto interessanti. Come sempre, mi pongo l’obiettivo di far meglio della stagione precedente e ammetto di avere buone sensazioni. Abbiamo fatto un grande lavoro nel corso dell’inverno e di solito il duro lavoro paga“, ha commentato il tedesco, al via della sua ottava stagione da titolare in Formula 1.

A sua volta, Carlos Sainz Jr. giudica positivamente il lavoro svolto dal team, non disprezzando il primo impatto con l’Halo. “Il design è seducente e si vede che i ragazzi hanno osato molto, colpendo anche la cura del dettaglio. Non vedo l’ora di guidarla” – ha spiegato il figlio d’arte – “La Renault è come una grande famiglia, e mi sento molto a mio agio con tutti i componenti del team. Tutto ciò è molto importante per un pilota. L’anno scorso, le quattro gare con il team sono state positive. L’aver raggiunto l’obiettivo del 6° posto è stato importante, consentendoci di preparare al meglio il 2018“.

Credo che l’Halo possa risultare efficace. E’ vero che noi piloti dovremo adattarci, ma penso che basteranno una ventina di giri. Visivamente non è poi così male come immaginavo, tra un po’ sarà normale per tutti” – continua lo spagnolo – “I miei obiettivi? Lavorare di più, ogni giorno, per proseguire la tendenza positiva che ho portato avanti negli ultimi anni. Voglio migliorare, sia come pilota che come squadra. Sono fiducioso, non lo nascondo, perché da parte mia ho lavorato molto durante l’inverno e so che tutti in fabbrica stanno dando il meglio. Sono convinto che questa sarà una stagione eccitante“.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo