F1, Sean Bratches non è più Managing Director delle operazioni commerciali

Passo indietro di Sean Bratches, che lascia il ruolo di Managing Director of Commercial Operations della Formula 1. Resterà come consulente

F1 – Come già anticipato da vari addetti ai lavori nei mesi scorsi, Sean Bratches non sarà più Managing Director of Commercial Operations della Formula 1. Il 60enne statunitense, nativo di Berlino, lascerà ufficialmente a fine mese ma rimarrà come consulente di Liberty Media, operando dagli Stati Uniti, nei quali tornerà per restar più vicino alla famiglia.

Bratches ha fatto parte del gruppo capeggiato dal CEO Chase Carey sin dalle prime fasi dell’acquisizione del Circus da parte di Liberty Media dalle mani di Bernie Ecclestone, nel periodo a cavallo tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, con il compito di creare un gruppo commerciale di livello mondiale fin lì non esistente in Formula 1.

Come si spiega nel comunicato diffuso sul sito ufficiale, Bratches ha lavorato nell’ultimo triennio dando un contributo fondamentale allo sviluppo del Circus, diventato un brand mediatico e commerciale di livello globale. Prosegue: “… Sean ha contribuito all’espansione del marchio Formula 1, rinnovando vari accordi promozionali, facendo entrare due nuove tappe nel calendario 2020 (Vietnam ed Olanda) e lanciando una nuova piattaforma, F1TV, che ha dato ulteriore visibilità televisiva ed interazione, soprattutto digitale, al brand“.

Sean Bratches, ormai ex responsabile commerciale della Formula 1 per Liberty Media (foto da: la-croix.com)

Ancora, Bratches ha dato la spinta per creare e curare varie iniziative per i fan, compresa la serie Netflix ‘Drive to Survive’, oltre ad organizzare eventi dal vivo, con le monoposto, in molte città. Fondamentale è stato anche il suo contributo alla nascita e allo sviluppo del campionato ESport“, conclude il comunicato, che poi riporta le parole di Chase Carey e dello stesso Sean Bratches.

Voglio ringraziare di cuore Sean a nome di tutto il Circus della Formula 1, per il suo lavoro, la sua passione e l’esperienza portata al business in questi tre anni” – sottolinea Carey – “Ha trasformato il lato commerciale di questo sport e la crescita avuta in quest’ultimo periodo sta lì a dimostrarlo. Sono contento del fatto che Sean resterà al nostro fianco come consulente dagli Stati Uniti. Farà sempre parte della famiglia della Formula 1 e gli auguro il meglio per il futuro“.

Così Bratches: “L’ultimo triennio in Formula 1, per me, è stato un viaggio incredibile. Voglio ringraziare di persona tutto il team della Formula 1, per la sua dedizione e il suo impegno. Credo siano i migliori e sono certo che riusciranno a portare avanti la strategia condotta finora. Sono orgoglioso di lasciare lo Sport in condizioni migliori rispetto a quando entrai a farne parte, nel 2017. So che quanto fatto fino a questo momento continuerà a divertire i fan in giro per il mondo e permetterà di ottenere maggiore visibilità“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo