F1, Bob Fernley: “Mallya meriterebbe più rispetto”

La stagione 2016 è stata un successo per la Force India, con il 4° posto Costruttori conquistato a fine campionato. Il punto più alto di una storia che, il prossimo anno, arriverà al decennio. Raggiunto da Autosport.com, il vice team principal della scuderia con sede a Silverstone, Bob Fernley, ha elogiato Vijay Mallya, il quale fondò la squadra nell’ottobre 2007, dopo aver acquistato la Spyker dall’uomo d’affari olandese Michiel Mol per 90 milioni di euro.

Vijay Mallya e Bob Fernley, figure di spicco della Force India (foto da: willthef1journo.wordpress.com)
Vijay Mallya e Bob Fernley, figure di spicco della Force India (foto da: willthef1journo.wordpress.com)

Lui merita molto rispetto per quello che ha creato” – sottolinea Fernley – “Vijay celebrerà 10 anni di Formula 1 il prossimo anno. Non ce ne sono molti in giro di team owner che resistono per un decennio, continuando a supportare il team. E’ per questo che, fondamentalmente, siamo ancora qui. E’ questione di coerenza, attenzione ai dettagli e persone competenti“.

Il risultato di quest’anno, battendo la Williams, ha costituito una spinta morale incredibile” – prosegue l’inglese – “Il giusto premio per quanto fatto negli ultimi anni. L’entusiasmo è un aspetto che non può essere sottovalutato, potendo spingere un team a raggiungere risultati sempre più importanti. Sarà di certo positivo ricevere più soldi, ma la cosa più importante sarà continuare quanto fatto finora anche nella prossima stagione“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo