F1 2020,Vasseur: “La stagione sarà una rincorsa”

Frederic Vasseur ci prepara ad una stagione in tutta fretta. Fonte: Twitter ufficiale Alfa Romeo

La stagione di Formula 1 2020 ha un aspetto insolito ed il team principal dell’Alfa Romeo Orlen Frederic Vasseur è sicuro che si tratterà di un tour de force. Liberty Media, insieme alla Formula 1 e agli organizzatori dei Gran Premi ha studiato un piano B che permettesse di correre – in sicurezza- la stagione 2020, nonostante l’allarme Coronavirus. Il nuovo calendario prevederebbe di disputare dai 15 ai 18 Gran Premi a partire da luglio, proseguendo per agosto ad oltranza, fino a dicembre. Il team principal dell’Alfa Romeo spiega la sua visione al riguardo.

Vasseur: “La stagione 2020 sarà una rincorsa”

Il team principal dell’Alfa Romeo ha avuto modo di studiare le tempistiche che intercorreranno a cavallo dei diversi Gran Premi e sta organizzando i suoi uomini per fare un buon lavoro.

Ci sarà poco spazio per i miglioramenti, quest’anno. Sarà meglio avere un’auto competitiva da subito– ha detto Vasseur- il nuovo calendario è composto da 15 o 18 gare da correre tutto d’un fiato. Non avremo modo per poter essere aggressivi.”

Alla base di quest’opinione si celano due fattori: tempo e lavoro. Il primo fattore è quello del susseguirsi di 15 o 18 gare che si terranno l’una dietro l’altra. Infatti, per mantenere un calendario di questo genere, la media dovrebbe essere di tre gare al mese. Il che richiede anche tempo di spostamento dello staff da una parte all’altra. “Quest’anno non avremo modo di ritornare in fabbrica a prendere i pezzi. Dovremo caricarci all’inizio e passare da un circuito all’altro e sviluppare il possibile strada facendo”– ha prospettato il leader dell’Alfa.

Il secondo fattore, invece è il lavoro o piuttosto l’assenza di esso. Infatti l’emergenza Coronavirus ha costretto le fabbriche ad una chiusura improvvisa ed anticipata. Questo però ha con sè diverse conseguenze. Da una parte, i pezzi non possono essere sviluppati dopo i primi Gran Premi e dall’altra non ci sarà la pausa estiva che divode la stagione a metà e permette ai team di “regolarsi”. Inoltre, il protrarsi della chiusura sta tenendo fermi staff e laboratori, con la conseguente cassa d’integrazione. “Sarà un esercizio diverso– ha poi detto Vasseur- stavolta ci sarà meno sviluppo però ci saranno altri dilemmi. Non sarà impossibile, perchè niente è impossibile però sarà senz’altro una sfida. é una maniera per salvare la Formula1″.

Una volta che si tornerà in pista ci sarà ad attenderci una stagione insolita, velata di mistero per tutti, compresi i protagonisti. Non vediamo l’ora che questa avventura abbia inizio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi