Europei volley maschile: superata la Germania, l’Italia accede alla semifinale

Una bella Italia supera la Germania in 3 set (25-13, 25-18, 25-19) e accede alle semifinali degli europei, dove ad attenderla ci sono i campioni europei in carica della Serbia.

La Germania di Giani è stata costretta a rinunciare al suo giocatore di punta, Grozer, finito in panchina con il ghiaccio sul ginocchio sinistro al termine del primo set. Nonostante una buona prova del suo sostituto Weber e 11 punti di Karlitzek, i tedeschi devono arrendersi agli azzurri.

Nel campo italiano continuano a mostrarsi in crescita i tre laterali ma l’uomo partita di questo quarto di finale è sicuramente Giannelli. Il capitano azzurro sta tornando nella sua condizione migliore e, da giovane veterano quale è, ha preso per mano la squadra portandola dritta tra le migliori quattro di Europa.

Foto pubblicata sul sito Federvolley.it

Il racconto del match

I sestetti. Giani sceglie i suoi giocatori di fiducia: il palleggiatore Zimmermann, l’opposto Grozer, le due bande Karlitzek e Kaliberda, i centrali Brehme e Krick e il libero Zinger.
De Giorgi non apporta alcuna modifica tra i titolari. In maglia blu scendono in campo: Giannelli-Pinali, Lavia-Michieletto, Anzani-Galassi e Balaso.

Primo set. I due centrali tedeschi si mettono subito in mostra ma Michieletto risponde con il primo ace del match (2-2). Arriva il secondo servizio vincente, questa volta ad opera di Pinali (5-5). I nostri centrali fanno la voce grossa sotto rete e con un primo tempo e un muro l’Italia passa avanti. Due difese incredibili di Giannelli e l’invasione di Grozer mandano gli azzurri sul +5 (13-8).

L’opposto avversario non riesce a superare il muro di Lavia e il vantaggio azzurro aumenta con l’ace di Anzani per il 17 a 10. Il finale del parziale è un monologo tutto italiano, con i muri di Galassi e i colpi di Michieletto i punti di vantaggio diventano 10 (23-13). È ancora il n.5 ad andare a segno per il punto che consegna il set ai nostri.

Secondo set. Weber entra in campo fin da inizio parziale al posto di Grozer e va a segno con la parallela del 5 pari. Con la palla slash chiusa da Michieletto riconquistiamo due punti di vantaggio. L’errore di Brehme al centro costringe Giani a spendere il time out. I tedeschi faticano a superare il muro azzurro, a tenerli in partita ci pensano Karlitzek e l’opposto, il quale va a segno due volte consecutivamente (13-10).

Il ct tedesco gioca la carta del centrale Krage che lo ripaga con il monster block del 17 a 14. Nel finale l’Italia riprende il pieno comando, con la parallela del n.5 e l’ace di Galassi ci portiamo sul +7 (21-14). Karlitzek annulla il primo set point azzurro ma l’errore al servizio di Weber consegna ai nostri anche il secondo parziale.

Terzo set. I tedeschi devono tentare di reagire e ci provano con Weber che mette la firma sulla parallela del +2 (3-5) e con il mani fuori di Kaliberda (6-7). Con una grande varietà di colpi Michieletto riporta i suoi sul +2 (9-7). Continuano le magie in palleggio di Giannelli, trasformate in punto da Lavia, che rendono maggiore il vantaggio (15-12).

Gli azzurri non mollano e recuperano tutti i palloni, poi il regista azzurro con il muro a uno trova il punto del 18 a 13. La parallela di Pinali vale il +6 (21-15). Due muri consecutivi permettono ai nostri di avere 7 match-point a disposizione ma la partita termina con l’errore al servizio di Karlitzek.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus