Europei Under 21, risultati 3° giornata Gruppo B: Germania in semifinale, la Danimarca vince ma non basta. Italia che spera ancora nel ripescaggio

3° giornata – Gruppo B:

Austria Under 21 Germania Under 21:

14° pt Waldschmidt, 24° pt Danso)

La Germania fa il minimo indispensabile e guadagna il punto qualificazione per il primo posto nel Gruppo B che gli permette di accedere alla semifinale dell’Europeo e conquistare un posto alle Olimpiadi 2020. Niente da fare per l’Austria, costretta a una goleada impossibile per passare e che viene eliminata con 4 punti totalizzati. Per gli austriaci resta la soddisfazione dell’ottimo girone disputato.

L’Austria si schiera col 4-2-3-1 con Schlager in porta, difesa con Friedl, Danso, Posch e Ullmann. In mediana Ljubicic e Lienhart. Horvath. Schlager e Balic a supporto di Kalajdzic.

La Germania opta per il 4-1-3-2 con Nubel in porta, in difesa Klostermann, Baumgartl, Tah e Henrichs. Eggestein davanti alla difesa con a centrocampo Oztunali, Dahoud e Neuhaus. In attacco Richter e Waldschmidt.

L’Austria parte bene giocando in velocità e in verticale, ma la Germania anche se sorniona e a ritmi non altissimi dimostra solidità e concretezza e al 13° trova il vantaggio: Waldschmidt riceve bene sulla trequarti e in libertà scarica dai 25 metri un sinistro violento che si infila all’incrocio che vale l’1-0 e il suo quinto gol nel torneo. Tedeschi che si sciolgono e giocano più veloce e con più movimento, ma al 21° Austria che ha l’occasione per pareggiare: brutto fallo in uscita di Nubel che colpisce col ginocchio Kalajdzic in area. Per l’arbitro è rigore, sul penalty va Danso che firma l’1-1 austriaco. Alla mezzora Richter sguscia bene via in area e con un tiro ravvicinato impegna A. Schlager alla parata. Due minuti dopo però è l’Austria a sfiorare il vantaggio: cross di X. Schlager dal vertice sinistro dell’area, Kalajdzic colpisce di testa nell’area piccola a botta sicura ma Nubel compie un miracolo impedendo il gol. Prima dell’intervallo bel cross dalla destra di Friedl, ancora Kaljadzic di testa anticipa tutti ma palla che sbatte sul palo.

Nella ripresa i ritmi si abbassano, complice una Germania che si limita a controllare e un’Austria volenterosa ma condannata a fare troppi gol per riuscire nell’impresa qualificazione. Austriaci che comunque giocano meglio e sono più convincenti e che al 56° hanno un’altra chance per il vantaggio: Tah perde palla a centrocampo su Baumgartner, che lancia in verticale Balic che arriva a tu per tu con Nubel che però gli sbarra la porta. L’Austria è più convinta contro una Germania più lenta rispetto alla prima frazione, ma la ripresa scivola via combattuta ma senza sussulti. Si chiude 1-1, la Germania arriva prima nel girone e passa in semifinale, eliminata l’Austria. 

Danimarca Under 21Serbia Under 21: 2-0

(21° pt Bruun Larsen. 51° st Rasmussen)

Nell’altra gara del girone, non basta alla Danimarca il 2-0 con cui batte la Serbia già eliminata nell’ultima giornata del Gruppo B. Danimarca in vantaggio al 21° con Bruun Larsen e che raddoppiano a inizio ripresa con Rasmussen. Danesi che chiudono a 6 punti nel girone, gli stessi dell’Italia ma con una differenza reti inferiore rispetto agli Azzurri ( +3 a +2) e che non riescono a piazzarsi come miglior seconda. Serbia che chiude a quota 0 punti con 3 sconfitte in 3 partite. 

Danimarca che domina la partita alla ricerca dei 3 gol ch servirebbero per passare come miglior seconda, contro una Serbia già fuori e poco volenterosa. Al 21° del primo tempo bel filtrante di Maehle che manda in profondità Bruun Larsen che con il destro a giro firma l’1-0. A inizio ripresa danesi che raddoppiano. Corner battuto da Bruun Larsen, la palla sfila a centro area dove col destro impatta bene Rasmussen che segna il 2-0 al 51°. Al 56° l’episodio svolta della gara: la Danimarca segna il terzo gol (che eliminarebbe gli Azzurrini), con Billing che calcia col destro dopo una respinta corta. Il gol è per annullato per fuorigioco  dopo consulto VAR. Negli ultimi 25 minuti la Danimarca prova l’assedio con Olsen con un destro fuori di poco e con una punizione di sinistro di Skov poco a lato, ma non basta. Serbia che si fa vedere solo in ripartenza con Terzic che impegna alla parata Iversen e con Adzic che imbeccato da Lukic colpisce la traversa. Ultima occasione che capita al 93° con un destro che sibila il palo di Kristensen. 2-0 Danimarca ma che non serve e la manda fuori dal torneo.     

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco