Europei 2021: UEFA darà l’ok per allargamento rose da 23 a 25 calciatori convocati

Nuovo cambiamento per gli Europei. Il comitato UEFA ha deciso di aumentare il numero di giocatori disponibili che passa da 23 a 25. Questa decisione era già stata appoggiata da diversi tecnici tra cui Roberto Mancini. Niente da fare, invece, per le vaccinazioni ai tesserati.

Tante novità in vista degli Europei 2020 che si giocheranno quest’estate. Per l’Italia arrivano anche buona notizie. Infatti, il Governo ha dato l’OK per ospitare almeno il 25% dei tifosi allo Stadio Olimpico. Così facendo, l’Italia, durante la partita d’inaugurazione dell’11 giugno contro la Turchia, vedrà una presenza di supporters allo stadio. Una decisione presa con responsabilità ed approvata anche dal presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Continuano a cambiare anche alcuni aspetti all’interno della competizione. La UEFA ha deciso di fornire un supplemento di giocatori che potranno essere inseriti nella rosa delle Nazionali. Quindi si passa dai 23 ai 25 tesserati. A chiedere a gran voce questo cambiamento era stato anche il CT della Nazionale Roberto Mancini, che vedeva la necessità di aumentare il numero di giocatori.

Europei giocatori

Europei 2021: perde quota l’ipotesi vaccino

Lunedì si riunirà il Comitato esecutivo per poter approvare questa decisione. Nulla da fare, invece, per i vaccini. Si era pensato, infatti, di immunizzare tutte le squadre che parteciperanno alla competizione in modo da avere degli Europei Covid free. La risposta è stata negativa, i tesserati non verranno vaccinati, salvo diverse indicazioni provenienti dai governi.

La Uefa, tra l’altro, fornirà anche rassicurazioni per le città ospitanti. Dopo Roma, l’obbiettivo è quello di far tornare i tifosi anche in altri due sedi degli Europei ossia Dublino e Bilbao, quest’ultima verso la rinuncia al pubblico sugli spalti.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione