Emergenza Coronavirus, Bundesliga: possibile ripresa a porte chiuse. Inizio stagione 2020-2021 in inverno?

Nell’incertezza del calcio mondiale legata alla diffusione del coronavirus, arriva una svolta importante in Germania: la Bundesliga 2019-2020 verrà portata a termine. La decisione è arrivata questa mattina, in comune accordo tra i presidenti dei 36 club di Bundesliga e seconda divisione tedesca.

All’unanimità, i proprietari delle società hanno deciso, attraverso un collegamento via Skype, di proporre la sospensione della Bundesliga fino al 30 aprile e gli allenamenti fino al 5 aprile. Dopo lo stop, l’obiettivo è quello di riprendere immediatamente con il calcio giocato, già dai primi giorni di maggio e di concludere entro il 21 giugno.

La decisione importante, oltre alla ripartenza del campionato, è che questa avverrebbe a porte chiuse. Come dichiarato dall’amministratore delegato della Bundesliga Christian Seifert, mancano 9 giornate alla fine del campionato e c’è estremo bisogno che la stagione raggiunga la conclusione entro il 30 giugno. Non esclude, in tal senso, anche soluzioni diverse al normale format, per quanto riguarda il calendario delle partite.

Seifert, inoltre, ha dichiarato che tutti i giocatori devono avere la sensazione di essere al sicuro e non correre rischi. Se non si dovesse tornare in campo, verrebbero a mancare molti soldi di sponsor e tv e diverse società si troverebbero in seria difficoltà economica. Riprendere a giocare, inevitabilmente comporterebbe delle modifiche al calendario della prossima stagione, ma ci dovrà essere la comprensione di tutti.

L’amministratore delegato tedesco ha infine fatto un paragone con l’Italia, spiegando che i primi due campionati della Germania hanno un peso economico molto più forte rispetto a quelli italiani.