DPCM 17/5 vieta eventi sportivi fino al 14 giugno: possibile rinvio ripresa Serie A al 20 senza deroga per il 13

La ripresa della Serie resta ancora un tabù. La data del 13 giugno potrebbe essere ancora rimandata, a causa dell’ultimo DPCM che vieta gli eventi sportivi fino al 14 giugno. Ci sono ancora delle questioni da risolvere, come gli allenamenti in gruppo. Servirà una deroga del Governo, altrimenti la ripresa del campionato italiano potrebbe slittare di una settimana

La Serie A ha fatto partire il conto alla rovescia per la ripresa. Dopo l’emergenza Coronavirus ci sono ancora diversi nodi da sciogliere, ma gli addetti ai lavori si stanno preparando nel migliore dei modi per ripartire. Fissati i criteri per la ripresa degli allenamenti, ancora sotto forma individuale, c’è ora da definire una data per tornare in campo.

Fino a qualche giorno fa si pensava che il massimo campionato italiano potesse ripartire ufficialmente il 13 giugno, ma poi il premier Giuseppe Conte ha cambiato i piani. Con il DPCM del 17 maggio, infatti, il Presidente del Consiglio ha vietato ogni attività sportiva fino al 14 giugno. Questo potrebbe far slittare la ripresa del campionato di una settimana, cioè al 20 giugno, a meno che non arrivi una deroga nei prossimi giorni.

La curva dei contagi si è notevolmente affievolita rispetto a settimane fa e il Governo ha mandato delle rassicurazioni in questo senso. Il nuovo DPCM potrebbe anche essere modificato, qualora si riscontrano risultati confortanti sulla diffusione Covid-19. Tuttavia, ancora c’è da risolvere la questione sugli allenamenti di gruppo, che potrebbe far comunque slittare l’inizio del campionato al 20 giugno, a prescindere dall’ultimo decreto.

La Lega Serie A, infatti, ha proposto delle correzioni che devono essere valutate dal Governo e dal Comitato Tecnico Scientifico. L’obiettivo è di far chiarezza sulla quarantena in caso di positività, sull’organizzazione dei ritiri e sulla responsabilità penale dei medici sociali.

Tra i vari esperti che lavorano al fianco della Commissione medico scientifica della Figc,, c’è Francesco Vaia, che sulla ripresa della Serie A si è espresso così: “L’apertura dello sport e’ il segnale di un Paese che riparte, ma va fatto in sicurezza. La data del 13 giugno per la ripresa del calcio e di tutto il mondo dello sport mi sembra plausibile”.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Andrea Pennacchi

Informazioni sull'autore
Laureato presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma. Appassionato di giornalismo sportivo, in particolare a tutto ciò che riguarda il calcio
Tutti i post di Andrea Pennacchi