Cremonese-Milan, Dichiarazioni pre-partita Pioli: “Cremonese motivata e determinata”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli è intervenuto alla vigilia della sfida di campionato tra il “suo” Milan e la Cremonese allenata da Massimiliano Alvini.

Una delle prime domande poste riguardava il sorteggio di Champions, il quale vedrà opporsi Milan e Tottenham. Parlando degli Spurs, Pioli si è espresso così: “Saranno partite difficili contro una squadra forte allenata da un allenatore che ci conosce. Sarà una grande sfida che vogliamo giocarci con fiducia. Conte è un grande allenatore, che ha vinto tanto dappertutto. Il Tottenham è molto compatto e ordinato con individualità fortissime, come Kane, Son, Kulusevski, Perisic, con tanti che conoscono il Milan e il calcio italiano”.

Ma la testa dei rossoneri ora è rivolta completamente al campionato. La Cremonese è una squadra motivata e determinata. Il Milan dovrà disputare una grande partita. Servirà  più attenzione e maggiore collaborazione tra i reparti. Soprattutto servirà maggiore lucidità e capacità di concretizzare le occasioni create.

Domani il posto dello squalifica Giroud in attacco sarà preso da uno tra Origi (favorito) e Rebic. Gli ultimi dubbi di formazione (tra cui la presenza di De Ketelaere in campo o no), come chiarito dallo stesso Pioli, verranno sciolti nel pomeriggio, al termine della rifinitura.

Per quel che riguarda il centrocampo, è lo stesso tecnico dei rossoneri a dichiarare che può cambiare in base all’avversario e alle necessità. Se serve un centrocampista d’inserimento e di lavoro, ad esempio, Krunic è molto adatto a farlo, perché ha caratteristiche diverse dagli altri suoi compagni.

L’allenatore del Milan conferma che il recupero di Ibrahimovic procede bene, ma  da qui a febbraio possono succedere tante cose.

L’ex tecnico di Lazio e Inter parla anche del giovane Lazetic, autore ieri di una tripletta in primavera contro l’Atalanta: “Abbiamo visto la sua tripletta in Primavera. Lui è ambizioso. Stiamo tenendo d’occhio lui e gli altri giovani”.

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo