Coppa Italia, video gol highlights Milan-Torino 4-2 dts: rossoneri in semifinale grazie alla panchina

Il risultato di Milan-Torino 4-2 dts, quarti di finale Coppa Italia: saranno i rossoneri ad affrontare la Juventus nella doppia semifinale in programma il 12 febbraio e il 4 marzo. Bisogna attendere i supplementari ed attingere dalla panchina per avere la meglio su un avversario che ha digerito bene le sette scoppole subite sabato dall’Atalanta e ha sfiorato il trionfo, sfumato solo in pieno recupero.

Bonaventura apre le danze, ma il Torino non molla e a venti minuti dal termine è addirittura in avanti di un gol grazie ad una doppietta del carneade Bremer, difensore centrale. La panchina, però, salva i rossoneri: Calhanoglu segna in pieno recupero e poi in apertura di supplementari e Ibra chiude il conto subito dopo.

Prima della partita è stato ricordato con immagini sul maxischermo, in un’atmosfera gravida di emozione, il povero Kobe Bryant, scomparso pochi giorni fa con la figlia e altre due persone in un incidente aereo. Il tributo è stato emozionante, idem il lungo applauso tributatogli nel corso del 24° minuto. 24 come il numero che ha sempre indossato.

La sintesi di Milan-Torino 4-2 dts, quarti di finale Coppa Italia

Parte benissimo il Milan con un Rebic a tratti incontenibile e poco cinico quando, dopo una bellissima azione personale, al momento di concludere cerca di piazzare anziché concludere di potenza trovando un difensore pronto a murargli il tiro.

Il Torino prova a farsi vedere in avanti, ma al 12° arriva il meritato vantaggio meneghino con Bonaventura: il centrocampista è bravissimo a farsi trovare in area per appoggiare in rete il cross basso di Rebic dopo una bella azione corale sulla fascia sinistra.

Sono i rossoneri a rendersi ancora pericolosi al 25° con un’iniziativa di Castillejo, sul cui tiro incrociato è pronto Sirigu. Il Milan affonda ancora sulla sinistra alla mezz’ora, ma Sirigu è bravo sia su un tiro da posizione defilata di Hernandez sia su un colpo di testa di Rebic.

Al 35° il Torino esce dal guscio e trova il sorprendente pareggio con Bremer: il difensore brasiliano lascia la difesa e scambia con Verdi, che lo lancia in area con filtrante alto che viene tramutato in un diagonale di prima intenzione che passa sotto le gambe di Donnarumma e finisce in rete. Il Var conferma che la rete è regolare.

La partita poi si incattivisce e arrivano colpi proibiti: Rebic viene strattonato e dà una folle gomitata al suo marcatore, ma viene graziato da Pasqua. Per quanto riguarda il calcio giocato, si registrano il gol del nuovo vantaggio rossonero annullato per un fallo di mano di Piatek e un’altra chance per il polacco che manca il bersaglio di testa. Il primo tempo termina qui.

Nella ripresa si vede un Milan inspiegabilmente contratto e impaurito, forse preda dello smarrimento seguito al gol granata. Effettivamente è il Torino a condurre la gara per buona parte dei secondi 45 minuti, sfiorando la rete in avvio durante una gran mischia in area che per poco Berenguer non riesce a sbrogliare a favore dei suoi (Kjaer salva sulla linea in qualche modo).

Al 71° i granata completano la loro rimonta: Ola Aina si fionda sulla fascia mancina e crossa in mezzo trovando pronto ancora Bremer, che mette in rete di testa sul palo più lontano. Una serata indimenticabile per il centrale difensivo di Mazzarri.

A questo punto Pioli mette dentro l’artiglieria pesante, Ibrahimovic, e anche Calhanoglu e Leao per assediare l’area avversaria. La pressione è lunga e costante, ma confusa. Lo svedese non riesce a trovare il colpo risolutivo, che viene tuttavia trovato al 91° dal turco: Calhanoglu raccoglie un cross di Castillejo e tira di potenza bucando Surigu e ripristinando il pareggio.

Nei minuti di recupero, ben 5. Ibrahimovic sfiora il gol del successo per ben due volte: al 93° manda incredibilmente alto un pallone offertogli da Castillejo proprio nell’area piccola e due minuti dopo conclude costringendo Sirigu al miracolo. Il gol non arriva e si deve ricorrere ai supplementari.

TEMPI SUPPLEMENTARI

Il primo quarto d’ora extra è intensissimo: il Milan fa la partita e sfiora il gol per almeno tre volte, la prima al 95° con un altro gran tiro di Calhanoglu e poi al 103° con Hernandez, con uno scavetto e poi con una conclusione sul primo palo, ma ogni volta Sirigu è bravissimo ed evita che i rossoneri tornino in vantaggio.

Il Torino, dal canto suo, si rende insidiosissimo al 99° con Belotti che scappa sulla sinistra e conclude di potenza trovando pronto Donnarumma. Pasqua fischia la fine dopo un minuto di recupero.

Il secondo mini tempo è quello giusto per chiudere la lunghissima contesa: al minuto 106, appena entrato in campo per Rebic, Kessié lancia in velocità Calhanoglu sulla fascia sinistra, il turco controlla e scarica in porta piegando le mani a Sirigu con un missile da posizione defilata.

Due minuti dopo il match viene chiuso da Ibrahimovic, che scarica un destro violento di collo sfruttando una grande sponda di Leao, bravo a controllare un pallone proveniente dalla destra e a scaricarlo per il compagno.

I dodici minuti rimanenti sono molto meno intensi: il Milan controlla la partita e difende il risultato e il Torino prova a reagire, ma i granata sono stanchissimi mentalmente e fisicamente e non creano nulla. Alla fine si aspetta soltanto il triplice fischio finale, che arriva puntuale appena scoccato il 120° minuto.

Il tabellino di Milan-Torino 4-2 dts, quarti di finale Coppa Italia

Milan (4-4-2): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Krunic (82′ Calhanoglu), Bennacer, Bonaventura (76′ Leao); Rebic (105′ Kessié), Piatek (65′ Ibrahimovic). Allenatore: Pioli

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer (83′ Djidji); De Silvestri (112′ Laxalt), Lukic, Rincon (112′ Lyanco), Ola Aina; Berenguer (91′ Milico), Verdi; Belotti. Allenatore: Mazzarri

Marcatori: 12′ Bonaventura, 35′ e 71′ Bremer, 91′ e 106′ Calhanoglu e 108° Ibrahimovic

Arbitro: Pasqua

Ammoniti: Rincon, Hernandez, Rebic, Kjaer, Conti e Ibrahimovic

Video gol highlights di Milan-Torino 4-2 dts, quarti di finale Coppa Italia

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana