Ciclismo, il CT Cassani comunica i convocati azzurri per Tokyo

Il CT Davide Cassani ha scelto gli uomini da convocare per Tokyo. Nella lista presente anche Vincenzo Nibali, pedina d’esperienza giudicata fondamentale per la spedizione azzurra.

A Tokyo in cerca di una medaglia: il CT Davide Cassani ha comunicato oggi le selezioni maschili e femminili che rappresenteranno l’Italia del ciclismo nella rassegna a cinque cerchi. Uno dei maggiori dubbi che attanagliavano Cassani alla vigilia era la convocazione di Vincenzo Nibali, classe 1984 che sarebbe stato alla sua quarta Olimpiade.

Il siciliano di Messina farà parte della spedizione azzurra. Si presenterà sulle strade della capitale giapponese con i gradi di capitano della formazione tricolore, tentando di mettere il proprio carico d’esperienza a disposizione di un gruppo che conta anche la vice maglia rosa Damiano Caruso, il vincitore del Fiandre 2019 Alberto Bettiol, Gianni Moscon (vincitore a Lugano) e Giulio Ciccone, anch’egli apparso piuttosto pimpante per gran parte della corsa rosa.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

Io con Vincenzo ho sempre parlato, ci siamo ritrovati dopo il Giro e gli ho detto che l’avrei convocato non per il suo nome, ma per lo stato di forma – ha dichiarato Cassani nel tentativo di spiegare la convocazione di Nibali – Agli Italiani è stato bravo, così come al Tour. L’ho sentito anche ieri sera. Sono convinto che possa essere protagonista. È il corridore che ha più esperienza, e se non sarà in grado di vincere, sarà in grado di insegnare come si corre un’Olimpiade. Cinque anni fa solo una caduta l’ha fermato dopo una grande corsa di tutta la squadra”, ha concluso ricordando la grande prova sostenuta da Vincenzo sul circuito di Rio, quando solo una caduta a 20 km dal traguardo lo privò di un oro che aveva ormai in tasca.

A Tokyo, com’è consuetudine, sarà prevista anche una prova a cronometro, con l’Italia che affida le proprie sorti al campione del mondo della specialità Filippo Ganna, oltreché allo stesso Bettiol. Per ciò che concerne la pista, il CT Marco Villa ha convocato anna, Viviani, Consonni, Lamon (bronzo europeo nell’Americana) e Milan (quest’ultimo argento europeo nell’inseguimento individuale e a squadre).

Tra le ragazze, sicure le convocazioni di Elisa Longo Borghini (fresca campionessa italiana e seconda alle Strade bianche), e Soraya Paladin. Gli altri due posti dovranno giocarseli Marta Cavalli, Marta Bastianelli e Tatiana Guderzo.

Si chiude con la pista femminile che conterà sull’apporto di Alzini, Balsamo, Barbieri, Guazzini, Fidanza e Paternoster, una selezione in grado di conquistare sei medagle agli Europei di Plodviv.

Ciclismo a Tokyo 2020: i convocati per la prova in linea maschile

Vincenzo Nibali (Trek Segafredo)

Damiano Caruso (Bahrain Victorious)

Giulio Ciccone (Trek Segafredo)

Alberto Bettiol (EF-Education Nippo)

Gianni Moscon (Ineos Grenadiers)

Cronometro maschile

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers)

Alberto Bettiol (EF-Education Nippo)

Strada femminile

Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo)

Soraya Paladin (Liv Racing)

posti ancora da assegnare

Cronometro femminile

Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo)

Pista maschile

Elia Viviani (Cofidis)

Simone Consonni (Cofidis)

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers)

Jonathan Milan (Bahrain Victorious)

Francesco Lamon (Biesse Arvedi)

Pista femminile

Elisa Balsamo (Valcar-Travel & Service)

Martina Alzini (Valcar-Travel & Service)

Vittoria Guazzini (Valcar-Travel & Service)

Rachele Barbieri (Serramazzoni)

Martina Fidanza (Eurotarget-Bianchi-Vittoria)

Letizia Paternoster (Trek Segafredo)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus