Chelsea-Juventus, Allegri: “Per noi è un test importante. Dybala e Kulusevski convocati”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League contro il Chelsea. Il tecnico bianconero ha sottolineato l’importanza della partita di domani che potrebbe dare il primato del gruppo H.

Domani alle ore 21:00 la Juventus sarà ospite del Chelsea per la partita valevole per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League.

Vincendo o ottenendo almeno un pareggio, salvo poi vincere con il Malmoe in casa, i bianconeri saranno sicuri del primo posto. Ma i Blues non sono intenzionati a stendere il tappeto rosso alla Vecchia Signora e faranno di tutto per batterla e conquistare il primo posto del gruppo H.

La partita non sarà dunque una passeggiata per la Juventus che è chiamata ad un’altra grande prestazione. In conferenza stampa, anche Massimiliano Allegri ha sottolineato l’importanza di questa partita: “Domani ci giochiamo il posto contro una squadra che è in testa alla Premier ed ha vinto la Champions lo scorso anno. Se domani giocheranno con Lukaku avranno un punto di riferimento se invece non ci sarà non daranno punti di riferimento con tanti contropiedisti. Per noi sarà un test importante”.

Allegri ha fatto poi il punto della situazione su alcuni giocatori out per infortunio, tra cui Danilo che starà fuori almeno 2 mesi per l’infortunio subito contro la Lazio. Il tecnico bianconero ha affermato che contro l’Atalanta o contro la Salernitana dovrebbe tornare a disposizione De Sciglio, mentre Chiellini tornerà in gruppo martedì. Ci saranno, invece, domani Dybala e Kulusevski, come rivelato dallo stesso Allegri, anche se ci è andato cauto sulle condizioni dell’argentino: “Non so se ha minuti nelle gambe perché non gioca da un po’. Lui e Kulusevski sono convocati”.

Domani la Juventus dovrebbe scendere in campo schierandosi con il 4-3-3, una delle soluzioni tattiche che potrebbero risolvere i problemi offensivi della Juventus. Tuttavia, Allegri ha affermato come il problema stia nelle caratteristiche dei giocatori, sottolineando invece la poca concretezza sotto porta: “È questione di caratteristiche. Dobbiamo migliorare nella fase realizzativa, creiamo situazioni importanti e sbagliamo spesso l’ultimo passaggio. A Roma abbiamo rischiato di non chiudere le azioni e prendendo contropiedi. Abbiamo fatto 18 gol e ne abbiamo subiti 15 dobbiamo fare più gol”.

Per quanto riguarda la formazione, Allegri ha ancora dei dubbi da sciogliere in vista di domani. Il tecnico bianconero non ha deciso se sarà Morata o Kean a scendere in campo dal primo minuto, affermando come potrebbero anche giocare un tempo a testa. Ad Allegri è stato poi chiesto se alla squadra mancano i gol di Cristiano Ronaldo, con il tecnico livornese che ha risposto che i gol arriveranno, riconoscendo comunque il fatto di aver perso il capocannoniere della squadra degli ultimi anni.

Nel Chelsea domani potrebbe non esserci Lukaku, ancora alle prese con qualche acciacco fisico. Allegri ha le idee chiare in vista di domani nel caso in cui l’ariete belga non dovesse essere in campo: “”Sono caratteristiche diverse, loro si appoggiano molto di lui senza invece sono molto rapidi. Se c’è lui bisogna difendere in un modo senza di lui in un altro”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei