Campionato Serie A 2022-23 equilibrato: mai tante squadre in lotta per lo Scudetto!

Gli anni di supremazia e dominio incontrastato della Juventus nel Campionato di Serie A con 9 scudetti consecutivi dal 2011-12 al 2020 sono finiti e ora il campionato italiano risulta essere molto equilibrato e avvincente con tante squadre in lotta per il titolo.

Ci sono infatti una serie di Club nella Serie A italiana, che improvvisamente avvertono la possibilità di vincere il famoso scudetto per una volta.

I campioni in carica del Milan, dopo tanti anni di campionati anonimi e fuori anche dall’Europa hanno dimostrato che lo Scudetto è aperto e l’anno scorso l’hanno spuntata su Inter e Napoli proprio nelle ultime giornate..

La Serie A 2022-23 è ritornato ad esssere uno dei campionati più avvincenti ed emozionanti d’Europa, con molto equilibrio e partite di vertice emozionanti in quasi tutte le giornate.

Naturalmente, questo ha scosso anche il mondo delle scommesse sportive in Italia, perché ora nessuna squadra è intoccabile. Su www.bonusscommesse360.it ci si trova nel posto giusto volendo scommettere sulle partite di Serie A anche Live con le migliori quote e tante opzioni.

Qui non solo si trovano numerose offerte di scommesse a lungo termine, ma anche la scommessa giusta per ogni giornata del campionato italiano e si può scommettere anche live sulle partite in corso. La tensione già esistente aumenta quindi ancora di più.

La Vecchia Signora deve reinventarsi

Negli ultimi anni, il campionato della Juventus è stato una certezza, con il resto dei club in lotta solo per la partecipazione alle varie competizioni europee. Nel decennio dal 2011-2012 al 2019-20 la Juventus ha vinto 9 Scudetti consecutivi con distacchi abissali sulle altre.

Questo dominio sembra però sgretolarsi, visto che l’anno scorso il Milan ha vinto il titolo campione d’Italia e in questa stagione non è ancora chiaro dove la Juventus potrà arrivare visto che dopo 11 Giornate i bianconeri sono all’8° posto in classifica a -10 dal Napoli capolista e -5 dal quarto posto che vale la Zona Champions e già fuori nel loro Girone di Champions League senza la possibilità di qualificarsi agli ottavi.

Con un inizio di stagione stentato e a risultati alterni la Juventus ha ottenuto 5 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte nelle prime 11 Giornate ed è a -5 dalla zona Champions League occupata al momento da Lazio e Atalanta. I bianconeri sono dietro anche alla Roma che ne ha 3 in più e a Udinese e Inter che hanno 2 lunghezze di vantaggio.

Fuori dalla Champions League già nella fase a Gironi dopo la sconfitta di mercoledì contro il Benfica la Juventus potrebbe sperare di retrocedere in Europa League riuscendo ad arrivare terza nel Girone ma per la prossima stagioen riuscire a centrare almeno il quarto posto in campionato per ritornare in Champions è di fondamentale importanzas.

La cura di ringiovanimento prescritta per il club non è priva di problemi. In questa stagione, la Juventus ha perso la sua qualità in avanti, segnando solo 13 gol in 10 partite di campionato. Tanti, troppi pareggi gli stanno costando punti su punti e ormai sono già a 10 punti dalla capolista Napoli. È sempre più chiaro che lo sconvolgimento della Juventus non durerà solo una stagione. La squadra dovrà essere ricostruita dall’inizio volendo tornare ai livelli di un tempo.

Le Milanese Inter e Milan e romane Lazio e Roma hanno ripreso vigore:

La città calcistica più importante d’Italia è sicuramente Milano, non Torino. Con il Milan, che produce buoni risultati, e l’Inter.

Nella città lombarda giocano due squadre estremamente rinomate, che possono già dividersi da sole innumerevoli titoli europei e campionati italiani. Inter e Milan sono le squadre che negli ultimi anni hanno iniziato ad avvicinarsi sempre più alla Juventus.

L’Inter di Conte ha compiuto l’impresa di vincere il campionato nella stagione 2020/21 e di sostituire finalmente la Juventus come campione d’ITalia. Questo ha dato il via alle danze ed entrambi i club milanesi tornano a sognare i tempi passati, quando il campionato si decideva a questo punto ogni anno.

Dopo lo Scudetto vinto dalla Roma di Capello nel 2000-2001 ci sono stati una Serie di Scudetti vinti solo da Juventus, Milan e Inter.
I nerazzurri in particolare hanno vinto 5 titoli consecutivi dal 2006 al 2010 anno del triplete di Mourinho che è riuscito nell’impresa mai riuscita a nessuno a vincere Champions League, Scudetto e Coppa Italia.
Nel 2010-2011 c’è stato lo Scudetto del Milan e poi dal 2012 al 2020 i 9 Scudetti consecutivi della Juventus guidata da Conte, Allegri e per ultimo Sarri.

A spezzare la continuità di Scudetti della Juventus è stata l’Inter di Conte che ha vinto il suo 19° titolo di Serie A nel 2020-21 davanti a Milan e Atalanta.
L’anno scorso invece il Milan di Pioli si è aggiudicato al fotofinish lo Scudetto davanti a Inter e Napoli.

Anche l’AS Roma e la Lazio oltre ad essere grandi rivali nella capitale in questi ultimi anni sono sempre in lotta per il quarto posto e la Champions League ed in particolare la Roma ha sfiorato diverse volte lo Scudetto arrivando ben 9 volte al secondo posto e 3 volte 3° dopo lo Scudetto vinto con Capello nel 2000-2001.

Pur avendo vinto molto meno titoli importanti rispetto ai due club milanesi, sono tra le squadre più ambiziose a iniziare ogni anno il Campionato di Serie A.

L’AS Roma con Mourinho alla guida è reduce dalla vittoria della Conference League della passata stagione ed è l’unica squadra italiana che è riuscita a portare in Italia un titolo europeo dopo la Champions League vinta proprio dall’Inter di Mourinho nell’anno del triplete.

Con José Mourinho come allenatore, nulla sembra impossibile e i romani sono determinati a dare il meglio di sé  in cima alla classifica. Anche la Lazio ha molte ambizioni, ma negli ultimi anni ha ripetutamente fallito il passo decisivo.

Il Napoli di Spalletti sogna lo Scudetto regalando spettacolo e Gol:

La SSC Napoli è nota soprattutto per essere stata la casa del compianto eroe Diego Armando Maradona e per essere diventato uno dei migliori club d’Europa dell’epoca. Ma quei tempi sono lontani e i napoletani hanno avuto anche momenti bui nel frattempo, con il nadir assoluto della retrocessione, che poi sono riusciti a correggere.

Ora il Napoli è tornato in piena forma e da diversi anni gioca sempre ai vertici. I partenopei sono attualmente in testa alla classifica e sperano di fare finalmente il colpaccio portando il titolo nel Sud Italia.

L’Atalanta Bergamo è da diversi anni nella parte alta della classifica e ha già fatto la sua prima esperienza in Champions League. Bergamo, in realtà conosciuta in Italia per tanti anni come una squadra tra la prima e la seconda divisione, è stata improvvisamente in grado di reinventarsi e sta attualmente beneficiando di questo concetto con prestazioni eccellenti.

L’Udinese Calcio è una squadra davvero sorprendente, in grado di tenere il passo dei grandi club in questa stagione. La squadra friulana vuole anche approfittare della fase di debolezza della Juventus e ottenere uno dei migliori risultati nella storia del club.

Le quote per la vittoria dello Scudetto della Serie A 2022-23:

Per quanto riguardano le principali favorite della Serie A, la SSC Napoli ha convinto anche i fornitori di scommesse e ora è la favorita dei bookmaker per il titolo con una quota di 2,65. I campioni in carica del Milan, tuttavia, sono ancora in testa alla classifica con 3,05 e non sono ancora esclusi dai bookmaker. Inter (6,60) e Atalanta (9,70) sono almeno considerate outsider.

La Roma ha una quota sorprendentemente bassa (10,50) e viene scommessa solo al quinto posto, il che è un po’ una sorpresa. I bookmakers hanno più o meno escluso la Juventus e quindi danno già la quota molto alta di 17,50 per la “vecchia signora”.

I bookmaker non vedono favorite Lazio e Udinese, sarebbe una grande sorpresa se uno di questi due club riuscisse a conquistare il titolo.

Non ci sono altri candidati seri. Tuttavia, i bookmaker hanno individuato almeno sei squadre perfettamente in grado di vincere il titolo e, dopo una parte del turno preliminare, ancora in grado di farlo.

Conclusione: l’emozionante stagione 2022/23 della Serie A

La Serie A è molto avvincente e i club in cima alla classifica giocano alla pari, il che significa naturalmente che un altro club può sempre spuntarla. Le fluttuazioni di forma saranno probabilmente decisive per la classifica.

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.