Calciomercato Torino: rifiutati 50 milioni dal Tottenham per Belotti, sul quale c’è la Fiorentina che vuole Keità

Il tecnico del Totthenam Jose Mourinho ha messo gli occhi su Diego Belotti.

Lo Special One infatti ha deciso che per andare all’assalto della Premier l’uomo giusto su cui puntare deve essere il gallo Belotti, bomber del Torino e della Nazionale.

Gli Spurs hanno fatto recapitare al Toro la loro offerta, prestito secco con diritto di riscatto fissato a 50 milioni, ma Cairo non molla. Cosi come accadde nel 2017 quando il Milan tentò l’assalto all’attaccante granata, anche questa volta il patron del Torino è deciso a trattenere il proprio cannoniere a meno che non arrivi una offerta importante (70 milioni). Rispedita dunque al mittente l’offerta per portare in Inghilterra Belotti.

Non solo il Tottenham però ha puntato il gioiellino di casa Cairo. Sono settimane che la Fiorentina continua a sondare il terreno per arrivare al cartellino del bomber ex Palermo. Rocco Comisso è deciso a regalare alla città di Firenze una grande squadra ed ogni squadrone che si rispetti non può che prescindere da un numero 9 di razza. Al momento nessuna offerta ufficiale ma il corteggimento della Viola non ha lasciato indifferente il gallo.

La società fiorentina intanto ha messo nel radar anche Keità Balde del Monaco, ex calciatore di Lazio ed Inter.

Il senegalese ha già lasciato un buon ricordo in Serie A e gradirebbe tornare nel nostro campionato. Anche in questo caso la Fiorentina non si è mossa per vie ufficiali ma non è da escludere che nelle prossime ore non possa farlo. Si parla di un prestito con diritto di riscatto in caso di qualificazione in Europa.

Non c’è che dire, quest’anno la Fiorentina ha voglia di stupire e a Firenze non aspettano altro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.