Calciomercato Roma: idee Rafael e Cakir per il vice-Pau Lopez. Dubbio Mirante, Fuzato può partire

Ritorna il nome del brasiliano del Cagliari, mentre il carioca della Primavera potrebbe partire. A sostituirlo potrebbe essere il turco del Trabzonspor. Incertezza per l’estremo difensore italiano

Porte girevoli in casa Roma. Se la titolarità di Pau Lopez non è in dubbio (anche se di fronte ad un’eventuale offerta importante la società un pensiero potrebbe farcelo), intorno ai pali giallorossi regna l’incertezza.

TUTTO NELLE SUE MANI – Incertezza che però potrebbe venir chiarita solamente dall’esubero di Olsen. Lo svedese, attualmente in prestito al Cagliari, potrebbe far rientro nella Capitale. Rientro che sarà solamente di passaggio. Non facendo parte dei piani di Fonseca, Petrachi cerca una sistemazione. Due le possibilità: o cessione a titolo definitivo oppure in prestito, magari in Premier, dove gli estimatori non mancano.

FUTURO – A proposito di Cagliari. Un altro nome che circola nell’aria di rigore giallorossa è quello di Rafael. Il brasiliano era stato vicino ai giallorossi già a gennaio, ma alla fine non si trovò l’accordo. Il profilo rimane più che apprezzato, soprattutto per la grande esperienza.

Petrachi, intanto, guarda in Turchia per il futuro. L’attenzione del dirigente salentino è stata colpita da Cakir. No, non Cüneyt, ovviamente, ma Ugurcan Cakir. Classe ’96, Cakir difende attualmente la porta del Trabzonspor, oltre ad aver collezionato diverse presenze con la maglia della nazionale maggiore. Su di lui, a detta del portale milliyet.com, ci sono da tempo molti altri club europei di alto rango: Liverpool, Manchester City, Tottenham, Everton e Siviglia precedono la Roma nella corsa al talento. Come la Roma, anche il club turco ha bisogno di vendere. Il presidente Agagoglu ha inoltre fissato anche il prezzo di base: 20 milioni.

IN USCITA – Come un domino, poi, Petrachi dovrà pensare anche agli altre due portieri: Daniel Fuzato e Antonio Mirante. Il brasiliano ha da tempo espresso la volontà di essere il secondo. Se così non dovesse essere sarebbe pronto a dire addio. Su di lui ci sono diversi club di B, oltre che sondaggi in Spagna e Portogallo, scrive “La Gazzetta dello Sport”. In terra lusitana, inoltre, sarebbe dovuto andare a gennaio insieme a Antonucci. Alla fine non si fece più niente. Sarà questo il futuro?

Futuro che invece è incerto anche per Mirante. L’ex Bologna e Parma ha ormai 38 anni e, complici troppi infortuni nel corso della stagione, non gli hanno permesso di essere di aiuto più di tanto alla causa giallorossa. Nonostante questo, però, bisogna ricordare come ogni volta che si sia stato chiamato in causa abbia sempre figurato. Petrachi, tuttavia, ha delle riserve sul futuro dell’italiano. Mirante e la Roma sono legati da un contratto che scade a giugno 2022. Il giocatore vorrebbe onorarlo. Sarà dello stesso avviso la società? Vedremo.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili