Calciomercato Napoli, Bašić se non arriva De Paul

Cominciano a delinearsi gli obbiettivi del nuovo Napoli di Luciano Spalletti. Qualche colpo di mercato potrebbe provenire dal centrocampo. Il sogno rimane Rodrigo De Paul ma l’Udinese spara alto e valuta il giocatore sui 40 milioni di euro. L’alternativa potrebbe essere Toma Bašić del Bordeaux.

Dal 1 luglio sarà Luciano Spalletti a guidare il Napoli. Dopo la mancata qualificazione in Champions League sciupata all’ultima giornata, il club campano dovrà ripartire dallEuropa League. Il nuovo tecnico avrà il medesimo obbiettivo per far ritornare il Napoli tra le grandi d’Europa. Non ci saranno particolare stravolgimenti anche perché Spalletti sembra essere soddisfatto dell’organico.

Qualche ritocco, però, andrà fatto. A difesa, per esempio, Elseid Hysaj potrebbe dire addio così come anche Nikola Maksimović. Quasi sicuro, invece, il mancato riscatto di Tiémoué Bakayoko che ritornerà al Chelsea. Il Napoli vorrà investire sul centrocampo, specie se un big come Fabián Ruiz dovrebbe partire. L’ipotesi si chiama Rodrigo De Paul.

Toma Basic Bordeaux

Napoli, De Paul resta un chiodo fisso

Il centrocampista argentino dell’Udinese continua ad essere un tormentone per il Napoli. Aurelio De Laurentiis, infatti, avrebbe già contattato più volte i friulani per il giocatore. L’Udinese ha fissato il prezzo: 40 milioni di euro. Per l’ex Racing, però, c’è l’insidia dell’Atlético Madrid, campione di Spagna. Sempre in Italia anche il Milan è sulle sue tracce e vorrebbe convincere i bianconeri con dei bonus.

In caso di mancato arrivo di De Paul si pensa già al sostituto che viene dalla Francia. Si tratta di Toma Bašić, centrocampista del Bordeaux. Il contratto del croato scade nel 2022. Il giocatore classe 96 ha una grandissima forza fisica ed è molto abile nel gestire la palla. Potrebbe rientrare ottimamente nel 4-2-3-1 che vorrebbe proporre Spalletti e, all’occorrenza, giocare anche in posizioni anche più avanzate.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione