Calciomercato Juventus: trattative con Manchester United e Arsenal per Martial e Arthur, torna Rovella?

Calciomercato Juventus, Arthur si avvicina all’Arsenal. Zakharia o Rovella per sostituirlo. In attacco spunta l’ipotesi Martial.

La Juventus è attiva sul fronte calciomercato. I vertici bianconeri, incaricati di rinforzare la rosa a disposizione di Max Allegri, stanno tenendo aperte più trattative. La principale riguarda la cessione di Arthur. Il brasiliano piace all’Arsenal, che sta discutendo con l’agente Federico Pastorello in missione a Londra per ascoltare l’offerta dei “Gunners”.

Arthur non è considerato un incedibile dalla squadra bianconera, anche se Allegri ha dimostrato di contare su di lui, schierandolo titolare contro Udinese e Sampdoria. Le tante panchine collezionate nei match importanti, però, relegano Arthur al ruolo di riserva. Un ruolo che sta stretto al giocatore, arrivato dal Barcellona con ben altre intenzioni.

La Juventus è pronta ad ascoltare le offerte che giungeranno da Londra: l’Arsenal sembrava inizialmente disposto a trattare sulla base del prestito secco. Ipotesi scartata a priori dai vertici juventini. Si può invece ragionare sulla base del prestito biennale con diritto di riscatto, che garantirebbe alla squadra piemontese di liberarsi almeno dell’ingaggio.

MADRID, SPAIN – MARCH 01: Arthur Melo of FC Barcelona looks on during the Liga match between Real Madrid CF and FC Barcelona at Estadio Santiago Bernabeu on March 01, 2020 in Madrid, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Se Arthur dovesse partire, la Juventus si fionderebbe sul mercato a caccia di un sostituto: il nome che ingolosisce la platea bianconera è quello di Denis Zakharia, classe 1996 del Gladbach. Il giocatore va in scadenza a giugno e i tedeschi saranno dunque costretti a perderlo a zero.

Come ogni grande prospetto del campionato teutonico, su Zakharia si concentrano gli interessi del Bayern Monaco. La squadra bavarese, avviata alla conquista del decimo titolo consecutivo, potrebbe piazzare un altro colpo a parametro zero dopo i tanti che, negli ultimi anni, l’hanno resa un’autentica corazzata.

La Juventus deve dunque affrettare i tempi, ma per anticipare l’arrivo di Zakharia a gennaio bisognerà pagare un indennizzo al Borussia. Motivo per cui si valuta anche un’alternativa “interna”: è Nicolò Rovella, giocatore in prestito al Genoa, che potrebbe essere richiamato anzitempo alla base per infoltire la mediana di mister Allegri.

Rovella non sta vivendo un momento idilliaco in Liguria, dove ha giocato appena 45′ nelle ultime due gare a causa di un infortunio che l’ha tenuto fuori un mese. La guarigione sarà lenta e graduale. Fattore che la Juventus, bisognosa di avere giocatori già pronti che possano rinforzare l’organico, deve tenere in considerazione.

Per l’attacco, infine, occhio alla pista Martial: il francese piace alla dirigenza bianconera soprattutto per la duttilità, che lo rende capace di disimpegnarsi sia come prima punta che da esterno. Le condizioni dello United non si conciliano, però, con quelle del club: copertura totale dell’ingaggio da 7,5 milioni fino a giugno e un conguaglio da cinque milioni per il prestito.

A queste condizioni, non si affonda il colpo.