Calciomercato Juventus: la legge permette a Pogba di rescindere il contratto?

Calciomercato Juventus: secondo indiscrezioni dell’ultim’ora pare che una legge della FIFA consentirebbe a Paul Pogba di rescindere unilateralmente il proprio contratto col Manchester United.

Nei giorni scorsi avevamo parlato del solito interessamento della Juventus per il suo ex centrocampista, Paul Labile Pogba. Il francese è ormai in rotta di collisione con il Manchester United e avrebbe quindi fatto capire di voler essere ceduto.

I Red Devils vorrebbero accontentarlo, ma vista l’emergenza Coronavirus, è difficile trovare, al giorno d’oggi, un acquirente capace di sborsare 70/75 milioni di euro per il giocatore transalpino. Gli stessi inglesi hanno compreso infatti la volontà del classe ’93 di tornare a Torino, ma affinché il centrocampista possa lasciare Manchester è necessaria un’offerta vantaggiosa che permetta ai diavoli rossi di non andarci a rimettere.

L’unica via percorribile sarebbe quindi quella di uno scambio, anche se, stando a voci provenienti dalla Spagna, pare che ci sia una legge della FIFA che consentirebbe a Pogba di rescindere unilateralmente il proprio contratto con gli inglesi ai quali andrebbe comunque un risarcimento di poco inferiore al prezzo del cartellino.

Calciomercato Juventus: ecco come Pogba può tornare alla Juve

La legge in questione, o per meglio dire, l’articolo che permetterebbe all’ex numero 6 bianconero di tornare in Italia, è il n.17 delle norme sui trasferimenti della FIFA. Il menzionato articolo prevede infatti lo svincolo di un giocatore da un contratto in essere in presenza di queste condizioni:

– il calciatore che ha più di 28 anni deve aver firmato il contratto da almeno 2 anni.
– ne servirebbero tre se avesse meno di 28 anni.

La parte rescindente è ovviamente obbligata al pagamento di un risarcimento che viene calcolato dalla FIFA in base ad alcuni criteri oggettivi tra i quali lo stipendio e il tempo restante alla scadenza del contratto.

L’articolo 17 prevede inoltre che se la rottura dell’accordo si realizza all’interno del cosiddetto periodo protetto (cioè i primi due anni di contratto, che diventano 3 se l’età è inferiore ai 28 anni), il calciatore può essere sanzionato con una squalifica che va dai 4 ai 6 mesi.

Quest’ultimo corollario non riguarda chiaramente Pogba che avendo già disputato 3 stagioni con il Manchester United può ricorrere tranquillamente al sopramenzionato articolo e lasciare quindi l’Inghilterra per tornare alla Juve.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi