Calciomercato Inter, affari incrociati con il Barcellona: da De Vrij a Rafinha

Niente sconti. Il Barcellona non abbasserà il riscatto di Rafinha e l’Inter per assicurarsi le prestazioni del brasiliano anche l’anno prossimo dovrà sborsare 35 milioni più 3 di bonus. Una cifra importante per un giocatore che sta entrando sempre più nelle trame di gioco dell’Inter, l’Inter se lo vorrà dovrà necessariamente fare due conti.

Il fair play finanziario infatti impone di dover rientrare dei costi e se proprio non si riesce ad andare in attivo, è fondamentale almeno arrivare a un pareggio di bilancio.

Rafinha e Cancelo sono due riscatti quasi obbligati per l’Inter, perché stanno dimostrando di valere il prezzo fissato per il riscatto. La loro conferma naturalmente “allontana” l’arrivo di De Vrij, da qualche mese nell’orbita dell’Inter e in scadenza di contratto con la Lazio. Il Barcellona ha fatto sapere che eventualmente potrebbe abbassare le pretese su Rafinha se i nerazzurri favorissero il trasferimento dell’olandese alla corte di Valverde. Un intrigo insomma, da cui l’Inter ha la necessità e l’urgenza di non uscire con le ossa rotte.

Fonte immagine: Facebook

Per fare il salto di qualità, l’Inter avrebbe bisogno di tutti e tre gli uomini. La domanda è una: chi vendere per fare cassa? Fino a qualche settimana si pensava a Brozovic e Gagliardini, ma ora si sono presi il centrocampo dell’Inter e metterli sul mercato sembra una follia.

Più probabile che l’Inter possa cercare di fare cassa con Vecino e Joao Mario, sempre che qualcuno abbia intenzione di sborsare una cifra considerevole…