Buffon deferito dal Tribunale Federale Nazionale per la bestemmia in Parma-Juventus

Arrivano brutte notizie per Gianluigi Buffon: il portierone della Juventus è stato deferito dal Tribunale della FIGC per la bestemmia proferita nel corso del match di Serie A disputato contro il Parma lo scorso 19 dicembre, gara vinta dai bianconeri per 0-4.

Il Procuratore Federale – si legge in un comunicato ufficiale della FIGC -, letti gli atti relativi al procedimento disciplinare avente ad oggetto “Notizie stampa in ordine ad una bestemmia pronunciata presumibilmente dal calciatore della F.C. Juventus Gianluigi Buffon durante la gara del Campionato di Serie A del 19/12/2020”, ha deferito lo stesso calciatore al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare “per avere, nel corso della gara Parma-Juventus del 19/12/2020, all’80′ minuto di gioco circa, rivolgendosi al compagno di squadra Manolo Portanova, pronunciato una frase contenente un’espressione blasfema“.

Il fatto, come ricordato anche nella nota, riguarderebbe una frase blasfema rivolta da Buffon al giovane Manolo Portanova, suo compagno di squadra: “Porta, mi interessa che ti vedo correre e stare lì (bestemmia) a soffrire eh, il resto non me ne frega un c…”. Una frase non sfuggita ai microfoni di Sky posti a bordo campo e subito catturata dalla rete del Web, che ha manifestato non poco sdegno nei confronti del 10 volte campione d’Italia e campione del mondo con la Nazionale. Da capire ora quale sarà l’entità della sanzione disciplinare inflitta a Buffon, che rischia una multa e una squalifica piuttosto pesanti.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus