Bologna-Juventus 0-2, Sarri: “Oggi più brillanti. Bernardeschi sottovalutato, De Ligt predestinato”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria per 2-0 ottenuta ai danni del Bologna. Il tecnico toscano ha riconosciuto come la squadra era più brillante e si è soffermato su alcuni giocatori come Bernardeschi e De Ligt.

Torna al successo la Juventus che si riscatta dalla sconfitta in finale di Coppa Italia battendo 2-0 il Bologna al Dall’Ara nella partita che è significata la ripresa del campionato per i bianconeri.

Una vittoria meritata da parte della Juventus che ha dominato la gara per almeno settanta minuti di gioco, dove il risultato poteva essere anche più rotondo. Il Bologna ha creato dei pericoli nel finale, ma Szczesny è riuscito a mantenere la porta inviolata.

Ciò che è apparso diverso dalle due precedenti partite è stata la condizione fisica dei bianconeri, oggi apparsi decisamente in campo. Anche Maurizio Sarri ha riconosciuto a Sky Sport come la squadra stesse meglio rispetto a mercoledì: Eravamo più brillanti dal punti di vista fisico, ballando solo nei venti minuti finali. Prima era un calo di quantità. Le situazioni determinano le partite”.

Sarri ha sorpreso tutti schierando Federico Bernardeschi dal primo minuto ed il tecnico toscano ha avuto ragione, con l’ex Fiorentina autore di una grande prova condita da un pregevole assist di tacco per il 2-0 di Dybala. Il tecnico bianconero ha difeso Bernardeschi, affermando come sia un giocatore non tenuto in troppa considerazione: “Bernardeschi aveva fatto bene anche negli ultimi due ingressi, settanta minuti su buoni livelli, bene anche in fase difensiva. Se lo merita, è spesso sottovalutato e ipercriticato“.

Nella Juventus uno dei migliori in campo è stato De Ligt ed anche Sarri ha riconosciuto l’ottima prova del difensore olandese, sottolineando come sia cresciuto molto. Per il tecnico bianconero, De Ligt ha un grandissimo futuro davanti a lui: “Matthijs al di là della posizione, la verità è che è cresciuto nell’abituarsi al nostro tipo di calcio, ha fatto fatica, ma vedendo età e altro, ha faticato meno di altri, è un giocatore forte, un predestinato, un giocatore che diventerà un riferimento europeo“.

Questa sera è tornato al gol anche Cristiano Ronaldo, apparso decisamente più in forma rispetto alle ultime uscite. Sarri, però, ha sottolineato come nemmeno un fuoriclasse come lui abbia ancora una partita intera nelle gambe: Ronaldo deve arrivare a novanta minuti. Era una situazione un po’ per lo svolgimento della partita, un po’ perché le forze erano finite finivi per abbassarti. Quando finisci la benzina capita.”

Sarri ha poi preso le difese della sua squadra, troppo criticata da media e stampa per quelli che sono stati due pareggi. Il tecnico toscano ha affermato che tutto sta nel ritrovare la condizione giusta: “I giornalisti scrivono opinioni, sembrava una squadra in disfacimento, la squadra è prima in classifica, due pareggi in un momento particolare della stagione, troppe critiche, una molla per ritrovare più velocemente la condizione mentale per poi ritrovare la forma fisica”

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei