Bentonite: cos’è, a cosa serve, utilizzo, integratore e dove trovare il prodotto migliore

Un corpo purificato, si sa, è un corpo più energico, vitale e pronto ad affrontare le sfide quotidiane e gli allenamenti. La bentonite aiuta a realizzare tutto questo. Scopriamola meglio!

Pastiglie bentonite- foto commons.wikimedia.org

Dalle popolazioni indigene ad oggi, la bentonite si è dimostrato un ottimo aiuto per purificare l’intestino e dire addio a tutte quelle sostanze responsabili di disturbi gastrointestinali, problemi cutanei e stanchezza.

Negli ultimi anni la riscoperta della bentonite ha portato alla realizzazione di prodotti e integratori ah hoc per tutti coloro che desiderano pulire il corpo.

Bentonite: Cos’è l’argilla bentonite e a cosa serve

Suolo vulcanico – foto flickr.com

Prima di scoprire i benefici della bentonite è bene fare un passo indietro e capire meglio la natura e le caratteristiche di questo toccasana.

È un’argilla di origine vulcanica composta da silicati di alluminio e vari minerali, tra i quali spiccano il calcio, il ferro e il magnesio.

Dove si trova la bentonite? È il prodotto della decomposizione della cenere vulcanica che si trova nei terreni vulcanici delle zone del Nord America, sull’isola di Ponza e simili.

La caratteristica principale per la quale è balzata sotto i riflettori è la sua capacità di assorbire acqua e umidità e trasformarle in un gel dalla consistenza vischiosa.

Solitamente viene usata come additivo alimentare (E558), componente farmaceutico, integratore alimentare e eccipiente cosmetico.

Tipi di bentonite

L’argilla bentonite è formata da silicato di alluminio e altri minerali di natura argillosa (es. illite e caolino) e non argillosa (es. quarzo, gesso e calcite).

A distinguere i vari tipi di questa argilla di origine vulcanica è la quantità più o meno marcata dei componenti argillosi e non argillosi. In base alla concentrazione la bentonite richiede un utilizzo diverso.

In linea di massima si può parlare di bentonite di sodio (percentuale elevata di sodio, alto tasso di alcalinità e spiccata capacità di assorbire l’acqua non adatti all’uso esterno) e bentonite di calcio (quantità elevata di calcio, basso tasso di alcalinità ed elevato assorbimento di elettroliti efficace per uso interno).

A cosa serve la bentonite?

Vitalità – foto pixabay.com

L’argilla di origine vulcanica si comporta come una specie di magnete carico negativamente che attira a sé le molecole con carica positiva e le assorbe.

  • Purifica il corpo – Assorbendo le sostanze inquinanti e le tossine che ogni giorno respiriamo con l’inquinamento ambientale e assumiamo con l’alimentazione, questa argilla elimina queste tossine sfruttando i normali meccanismi digestivi e scongiura le infiammazioni da essi provocati.
  • Migliora il processo digestivo –  L’azione purificante “spurga” letteralmente l’intestino, permettendo un recupero veloce della flora intestinale.
  • Favorisce la salute della pelle – Assorbendo le tossine, riduce le infiammazioni causa di vari disturbi della pelle.
  • Rinforza il sistema immunitario – Il pool di minerali rifornisce un boost di sostanze nutritive in grado di potenziare le difese immunitarie dell’organismo.
  • Dona vitalità – La purificazione dell’organismo e la dose extra di minerali preziosi donano una sferzata di energia.
  • Allevia i sintomi della gotta – L’azione disacidificante dell’argilla diminuisce i sintomi della gotta, cioè una malattia caratterizzata da un eccesso di acido urico.

Integratori di bentonite

Integratore in polvere- foto ndla.no

In commercio esistono tantissimi integratori a base di argilla di origine vulcanica caratterizzati da forme di commercializzazione, dosaggi e prezzi differenti.

L’assunzione di questo tipo di prodotti permette di beneficiare delle proprietà di questa argilla dall’interno.

Si va dalla polvere di bentonite alle capsule con bentonite fino ad arrivare alle composizioni con bentonite e zeolite o bentonite e psyllium. Quale scegliere?

  • Polvere – Le formulazioni in polvere permettono di dosare il prodotto, assumerlo con acqua, succhi o yogurt e variare l’uso (interno ed esterno). Di contro richiede una preparazione più complessa.
  • Capsule – Le capsule sono predosate e facili da portare ovunque, ma potrebbero creare difficoltà nella deglutizione e sono destinate al solo uso interno. Inoltre non permettono dosaggi personalizzati.
  • Bentonite e zeolite – L’unione di queste due argille permette di potenziare l’azione purificante nei periodi più pesanti, ma richiede l’assunzione di molta acqua e potrebbe risultare molto strong.
  • Bentonite e psyllium – La combinazione dell’argilla e le bucce di psyllium favorisce l’escrezione regolare delle sostanze, dimostrandosi più delicata e adatta a chi soffre di digestione sensibile. Anche in questo caso serve bere molta acqua.

In ogni caso è bene sapere che questa argilla di origine vulcanica è ricca di “montmorillonite”, cioè la molecola attiva di questa argilla. Molti prodotti riportano questa dicitura.

Controindicazioni

La bentonite è tossica? L’uso è abbastanza tollerato e sicuro e non riserva controindicazioni o effetti collaterali particolari, purché vengano rispettati dosaggi e modalità di assunzione.

In caso di sovra dosaggio si potrebbe andare incontro a effetti spiacevoli, come per esempio crampi e dolori addominali ed episodi di diarrea.

Va evitata soltanto in caso di allergia conclamata a uno o più elementi costituenti perché potrebbe causare reazioni allergiche importanti.

Semaforo rosso in caso di intestino pigro e stitichezza perché potrebbe diventare un ostacolo a causa della sua capacità assorbente. Sarebbe meglio evitare l’argilla bentonitica in caso di gravidanza e allattamento.

Come trovare l’integratore di bentonite migliore

Integratore- foto pixabay.com

Il mercato di riferimento offre varie soluzioni, ma tale varietà potrebbe confondere le idee in fase di scelta. Come trovare l’integratore di bentonite migliore?

  • Uso interno – L’uso interno deve essere vincolato a prodotti a base di argilla purificata e preparata, cioè caratterizzata da alti standard qualitativi e montmorillonite compresa tra il 90 e il 95%.
  • Forma di commercializzazione – Ogni forma di commercializzazione ha i suoi pro e i suoi contro, quindi in fase di scelta andrebbero valutati tutti gli aspetti in relazione alle esigenze personali.
  • Grado di macinazione – A prima vista la macinazione fine e la macinazione ultrafine non sono diverse, eppure la consistenza ultrafine aumenta la superficie e assorbire più tossine.
  • Cruelty free – Questa argilla di origine vulcanica è adatta a un’alimentazione cruelty free, ma la lavorazione in strutture deputate alla produzione di altri prodotti e l’involucro di origine animale potrebbero non renderla vegana. Occhio all’INCI.
  • Confezione – Che sia in polvere o in capsule, il packaging potrebbe fare la differenza in termini di conservazione e integrità del prodotto. Di fatto deve essere tenuta al riparo dalla luce. Sì a confezioni di plastica o vetro viola o bustina opaca.
  • Prezzo – Il prezzo di un prodotto varia in base a caratteristiche e marca, ma risulta quasi sempre accessibile. L’acquisto online però offre l’accesso a un’ampia selezione proposte a un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Migliori integratori di bentonite su Amazon

Qual è il miglior integratore di bentonite? Semplicemente il prodotto che per caratteristiche e prezzo risponde meglio alle esigenze personali.

Per il resto è possibile acquistare un integratore di bentonite in farmacia, in erboristeria, nei negozi specializzati oppure online.

Amazon offre alcuni degli integratori di bentonite migliori in commercio e aiuta a trovare il prodotto giusto attraverso informazioni extra, recensioni vere e offerte vantaggiose.

Per aiutarvi nella ricerca del miglior integratore di bentonite su Amazon abbiamo raccolto alcuni dei prodotti più acquistati dai consumatori.

ZeoBent MED 200 Detox-Capsule, Dispositivo medico CE
  • fegato sollievo attraverso la disintossicazione del tratto intestinale attraverso il legame di mercurio, piombo, cadmio, alluminio, ammonio e istamina
  • testato, certificato dispositivo medico per uso orale, conformemente alla direttiva 93/42/CEE
  • 50%zeolite clinoptilolite ultrafine e 50% di montmorillonite bentonite in capsule di cellulosa da 500 mg
  • Prodotto naturale genuino, privo di additive, nanofree
  • Se non diversamente prescritto dal medico, assumere ad esempio per 40 giorni: una volta al giorno una o due capsule con circa 250 ml di acqua, all’orario dei pasti. Secondo necessitĂ  la dose può essere aumentata lentamente fino a 2, massimo 3 volte al giorno.
ZeoBent MED Detox-Polvere ultrafina 210g, Dispositivo medico CE
  • per alleviare il fegato disintossicando il tratto intestinale attraverso l'assorbimento di mercurio, piombo, cadmio, alluminio, ammonio e istamina
  • testato, certificato dispositivo medico per uso orale, conformemente alla direttiva 93/42/EEC
  • 50% naturale attivato, micronizzato clinoptilolite-zeolite polvere ultrafine, zeolite granulometria media: circa 7 µm
  • 50% naturalmente attivo, alcaline montmorillonite-bentonite polvere, grana media Dimensioni circa 16 µm
  • Se non diversamente prescritto dal medico, assumere ad esempio per 40 giorni: una volta al giorno un mezzo cucchiaio da tè di polvere ultrafine (1 grammo), disciolto in 250 ml di acqua, mescolare e bere all’orario dei pasti. Secondo necessitĂ  la dose può essere aumentata lentamente fino a 2, massimo 3 volte al giorno.
Polvere di Montmorillonite di bentonite | 1 lb - 454 g | ULTRA FINE | Contenuto di Montmorillonite 95% | Polvere minerale naturale | Heiltropfen®
  • Alto contenuto di Montmorillonite: 95%
  • Ultra fine - alta capacitĂ  di rilegatura
  • Polvere di argilla vulcanica pura e naturale al 100% dalla Norvegia. Senza additivi, senza nano
  • Materiale di imballaggio alimentare / SENZA (BPA). Consigliato: usare un cucchiaio di legno o di ceramica o di plastica.
  • La bentonite ha un numero di usi industriali, agricoli e medici.