Bayer Leverkusen: Calhanoglu squalificato per 4 mesi

Calhanoglu squalificato per 4 mesi dalla Fifa e costretto a risarcire il Trabzonspor con 100 mila euro. Termina in anticipo la stagione della stella del Bayer Leverkusen.

Il talento turco del Bayer Leverkusen Hakan Calhanoglu è stato squalificato per 4 mesi per aver firmato nel 2011, ancora minorenne, un contratto con il club turco del Trabzonspor, salvo poi restare per le successive due stagioni, ai tedeschi del Karlsruhe che detenevano il suo cartellino, fino al trasferimento all’Amburgo nel 2013.

Hakan Calhanoglu

Il mancato trasferimento del calciatore ha provocato l’ira dei turchi che, nell’aprile del 2013, hanno esposto un reclamo alla Fifa contro lo stesso Calhanoglu per non aver prestato fede al contratto senza giusta causa. Oggi il massimo organo calcistico mondiale si è espresso in favore del club di Trebisonda, e il Tas ha definitivamente messo la parola fine alla vicenda fermando il calciatore per 4 mesi e infliggendoli un’ammenda di 100 mila euro.

Ora a rimetterci in questa situazione è soprattutto il club detentore dal 2014 del cartellino del centrocampista turco, il Bayer Leverkusen, completamente estraneo ai fatti accaduti nel lontano 2011. Il tecnico Roger Schmidt perde così una delle star della Bundesliga fino al termine della stagione; assenza che peserà anche in vista del doppio confronto degli ottavi di Champions League tra “Le Aspirine” e l’Atletico Madrid.