Barcellona: Valverde punta su Deulofeu, la dirigenza no

Il prestito secco di Gerard Deulofeu è scaduto e lo spagnolo ha già salutato e ringraziato tutto l’ambiente Milan, prima di far ritorno all’Everton, squadra che detiene il cartellino, ma con il Barcellona che detiene ancora il diritto di recompera fissato a 12 milioni. 

Ciò che sembra certo è che sarà fatto valere questo diritto e che il calciatore tornerà in blaugrana, ma il suo futuro è ancora un enigma, in quanto non è ancora stato deciso se sarà richiamato per rimanere, o solamente per guadagnare qualche milione dalla sua cessione. 

Il nuovo tecnico, Valverde, vorrebbe tenerlo in rosa e renderlo la prima alternativa a tre mostri sacri come Messi-Suarez-Neymar, ma la dirigenza sembra riluttante e non favorevole ad un suo ritorno in pianta stabile, sapendo quanto può essere complicato per un calciatore come Deulofeu rimanere in panchina, riperdendo in questo modo voglia di giocare e fiducia nei suoi mezzi, un po’ come è accaduto all’Everton.

Insomma tra l’allenatore e la dirigenza catalana non c’è al momento un’intesa sul caso Deulofeu, che nel frattempo potrebbe addirittura rimanere all’Everton, che però ha fatto sapere in più occasioni che non lo ritiene un elemento che possa far al caso della squadra. 

In tutto ciò, il Milan rimanere alla finestra, in attesa di qualche sviluppo e con la speranza che il calciatore faccia di tutto per tornare in rossonero, dove è rinato calcisticamente, rigenerandosi e riconquistando anche la maglia della Nazionale