Barcellona, scoppia il caso Griezmann: anche Simeone contro Setien

Momento complicato in casa Barcellona. Il pareggio di ieri sera, 2 a 2 contro l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, allontana la squadra catalana dalla vetta della classifica; nel caso in cui il Real Madrid riuscisse a battere il Getafe, domani sera, vedrebbe il suo vantaggio portarsi a 4 lunghezze con sole 5 giornate da disputare 

Antoine Griezmann in azione con la maglia del Barcellona

Il match andato in scena ieri, al Camp Nou, verrà ricordato per più motivi. Partendo dagli aspetti positivi, è stata la serata del solito, inguaribile, genio di Leo Messi. Il fuoriclasse argentino ha firmato l’ennesimo record della sua fantastica carriera e l’ha fatto con un tocco di classe. È il minuto 50 di un match fondamentale per le speranze di titolo del Barça. Sul dischetto c’è la “Pulce” e il destino di quel pallone sembra sia già scritto, gol del 2 a 1 e palla al centro; ma la pulce sa anche che quello sarà il gol numero 700 della sua carriera e decide di farlo a modo suo: con un cucchiaio morbido e delicato. La serata dei catalani, però, non è poi andata nella direzione corretta. Il risultato finale di 2 a 2 spiana la strada verso il titolo al Real.

Il pareggio di ieri sembrerebbe, per i media spagnoli, avere un responsabile. Il suo nome è Setien, tecnico degli azulgrana. L’allenatore spagnolo è accusato per la strana gestione dei cambi (ne ha effettuati solo 3 dei 5 disponibili e dei 3 effettuati 2 sono stati fatti gli ultimi 5 minuti del match), ma soprattutto per aver fatto scendere in campo Antoine Griezmann solamente al minuto 90. 

Il tecnico, in conferenza stampa, ha parlato della vicenda riguardante Griezmann difendendosi così: Capisco che possa averla presa male, ma secondo me non è stata un’umiliazione per lui. Gli parlerò, ma non devo chiedergli scusa. Dovevo prendere una decisione e certe scelte sono state ponderate. Non l’ho inserito prima perché i giocatori che erano in campo – Puig, Messi e Suarez – stavano facendo bene. Non era facile fare una sostituzione senza destabilizzare la squadra”. Anche a Simeone è stata posta una domanda sulla querelle e il tecnico dei Colchoneros non ha esitato a prendere le difese del calciatore rispondendo con un secco: “Sono senza parole”. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus