Barcellona: sconfitta sul campo del Celta Vigo, che è ad un passo dalla salvezza

Sconfitta indolore per i blaugrana su un campo dove non vincono da 5 anni.

Si ferma a ventitré la striscia di risultati utili consecutivi per il Barcellona che viene sconfitto dal Celta Vigo per 2-0 al Balaidos. I blaugrana, freschi campioni di Spagna e con la testa alla supersfida di ritorno contro il Liverpool di martedì, sono scesi in campo con molte riserve, come già accaduto contro l’Huesca, ma stavolta non sono riusciti ad evitare la sconfitta. Davanti si sono trovati una squadra vogliosa di fare tre punti pesanti per la salvezza, con i galiziani che sono ora ad un passo dall’obiettivo.

Lo stadio Balaidos resta dunque maledetto per il Barcellona, con i blaugrana che non è riuscito ad ottenere la vittoria in terra galiziana nelle ultime cinque partite tra campionato e coppa. Sia con la formazione titolare che con le riserve, il Barça difficilmente porta via un risultato positivo ed era abbastanza improbabile che ieri riuscisse a portare a casa la vittoria. Dal canto suo, il Celta Vigo a Balaidos è un avversario durissimo per tutti e veniva da tre successi casalinghi consecutivi, merito anche della meravigliosa cornice di pubblico che ha accolto i giocatori in grande stile per poi sostenerli per tutti e novanta minuti.

A decidere la partita sono state le reti nel secondo tempo di Maxi Gomez e dell’idolo di Vigo Iago Aspas che su rigore chiude la pratica. Per il numero 10 del Celta si è trattato del quinto gol in quattro partite contro i blaugrana a Balaidos, il sesto considerando quello dello scorso anno al Camp Nou. Una vera e propria bestia nera per il Barcellona che anche ieri ha dovuto pagare la tassa per la felicità dei 22 mila spettatori presenti a Balaidos. Un successo comunque indolore per il Barcellona, ormai campione, mentre è una vittoria importantissima per la squadra di casa a cui servirà almeno una vittoria nelle prossime due partite per raggiungere la salvezza.

 

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei