Argentina attenta, così rischi il Mondiale, l’ultima volta fu nel 1970

L’Argentina rischia di non prendere parte alla prossima edizione dei Mondiali in programma in Russia il prossimo giugno, l’ultima volta fu nel 1970. Decisive le gare contro Perù ed Ecuador.

A sentirla sembra una barzelletta, eppure potrebbe presto trasformarsi in realtà: l’Argentina di Leo Messi, uno dei più forti calciatori di tutti i tempi, rischia di non partecipare al Mondiale di Russia 2018.

La complicata situazione in classifica dell’Albiceleste nel girone sudamericano, costringe l’undici di Sampaoli a dover vincere le ultime due partite del proprio girone per qualificarsi.

Il girone sudamericano, notoriamente il più complicato per accedere alla fase finale del Campionato del Mondo, è guidato dal Brasile di Neymar che è in vetta da solo con 37 punti, seguito da Uruguay, Colombia e Perù, rispettivamente a 27, 26 e 24 punti, con quest’ultima che occupa al momento l’ultimo posto disponibile per l’accesso diretto.

Dietro al Perù, con 24 lunghezze, si trova l’Argentina che però, possedendo una peggiore differenza reti rispetto ai bianco-rossi, al momento sarebbe qualificata soltanto ai play-off intercontinentali.

Messi e compagni, quindi, si trovano costretti a dover conquistare 6 punti contro Ecuador e soprattutto nello scontro diretto con lo stesso Perù per assicurarsi la qualificazione agli imminenti Mondiali di Russia.

Nulla è compromesso, sia chiaro, ma non sono ammessi ulteriori passi falsi.

Una qualificazione mancata sarebbe una perdita grandissima per il calcio argentino e per il movimento calcistico in generale.

Questa Argentina, infatti, è tra le Nazionali, almeno sulla carta, più talentuosa e fa rabbrividire sentire che nomi del calibro di Messi, Dybala, Aguero, Di Maria, Mascherano potrebbero non prendere parte al prossimo Mondiale.

L’ultima volta che l’Albiceleste restò esclusa dalla massima competizione per le Nazionali fu nel 1970, quando alla guida della Federazione Argentina c’era Juan José Pizzuti e le regole dell’AFA vietavano all’allora commissario tecnico di schierare giocatori che non giocassero in patria.

Da quel momento in poi, l’Argentina si è sempre qualificata al Mondiale, riuscendolo a vincere anche due volte: nel 1978 e nel 1986 e ottenendo due secondi posti, nel 1990 e proprio nell’ultima edizione, quella del 2014, contro la Germania.

I vicecampioni uscenti, scenderanno in campo venerdì 6 ottobre (01.30 italiane) contro il Perù e mercoledì 11 ottobre (01.30 italiane) contro l’Ecuador per tentare l’assalto a Russia 2018.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.