Atalanta-Napoli 1-3, post-partita Spalletti: “Ci sono stati tanti passi avanti, adesso non bisogna abbassare la guardia. Partita perfetta di Zanoli”

Il Napoli vince per 3-1 contro l’Atalanta con gli azzurri che attendono il Milan che giocherà domani sera. Insigne, Politano ed Elmas regalano la vittoria azzurra. Le parole di Luciano Spalletti al termine della partita.

Che fosse una partita difficile Luciano Spalletti lo aveva ben chiarito alla vigilia. Sicuramente sarà molto soddisfatto dei suoi uomini che hanno realizzato un’ottima partita. Di fronte c’era una squadra come l’Atalanta che fa del fisico la sua arma vincente e non era per nulla facile segnarle, ma il 3-1 è stato un risultato tondo.

Le difficoltà sono state superate ma adesso non bisognerà ritornare indietro. Ci sono stati dei passi avanti incredibili con grande qualità e creatività in campo. Oggi tutti hanno dato il massimo, dimostrando come il Napoli sia una squadra di alto rango. Partita straordinaria dei due terzini: Mario Rui ma soprattutto del giovane Alessandro Zanoli che doveva rimpiazzare Giovanni Di Lorenzo.

Spalletti c’aveva visto bene in estate, volendo portarlo, a tutti i costi, nel ritiro estivo. Partita perfetta per Zanoli che non ha pagato lo scotto dell’inesperienza e ha regalato anche la palla che poi ha portato Mertens ad essere atterrato in area. Un grande plauso anche al capitano Insigne che ha dato una grande mano e a Politano che ha saputo approfittare di quella punizione.

Lobotka oggi si è superato. Ha cominciato a macinare campo ed è riuscito a sbloccare tante situazioni complesse. Bisognerà continuare così e non fermarsi mai. C’è ancora molta strada da fare ma, soprattutto, tante le ostilità che si presenteranno. Al Maradona arriveranno prima la Fiorentina e poi la Roma, due squadre che sognano l’Europa.

Mai abbassare la guardia ma ripartite dal buono fatto vedere a Bergamo. La stessa compattezze e continuità bisognerà riproporla anche nelle restanti partite. Luciano Spalletti non ammette sbagli e suona la carica ai suoi ragazzi.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione