Atalanta – Inter 1-1, voti e pagelle: bene Young, male Sanchez

Termina in parità la sfida tra Atalanta e Inter, valida per la 7° giornata di Serie A. 1-1 con tutte le reti nella ripresa, vantaggio interista con Lautaro Martinez al 58°, pari di Myranchuk al 78°. Partita equlibrata e poco spettacolare che non ha messo in mostra il meglio delle due compagini. Una discreta Atalanta, l’Inter paga nuovamente il poco cinismo offensivo ed è punita ancora da l’unico errore difensivo concesso.

E’ solo una la vittoria dell’Inter nelle ultime 5 giornate di campionato. I nerazzurri hanno raccolto infatti i 3 punti solo nella trasferta di Genoa, poi il KO nel Derby e 3 pareggi con Lazio, Parma e in ultimo oggi con l’Atalanta. Al Gewiss Stadium, l’Inter si dimostra più timorosa del solito e meno dominante, contro un’Atalanta più accorta a livello difensivo ma meno arrembante offensivamente.

Il primo tempo è avaro di emozioni e regala un match tattico ma poco spettacolare, con un’Inter sicuramente più guardinga e compatta con Darmian e Young a coprire sugli esterni e il ritorno di Skriniar, ma che perde nell’essere propositivo. Gli orobici di contro non sfondano mai sulla trequarti interista, e nella prima frazione Handanovic è inoperoso.

La ripresa segue lo stesso canovaccio del primo tempo, l’Inter osa poco e l’Atalanta non riesce nel solito gioco offensivo. Alla prima vera sortita in attacco l’Inter passa avanti al 58°: bel cross di Young dalla sinistra, Lautaro stacca di testa e manda la palla all’angolino per lo 0-1.

L’inerzia si sposta dalla aprte della squadra di Conte, che però ha la colpa di non chiudere il match con Vidal, che si mangia il raddoppio e con Barella. E come spesso è accaduto in stagione finora, l’Inter prende gol sull’unica vera disattenzione difensiva della partita: Bastoni lascia troppo spazio al limite a Myranciuk che col sinistro trafigge un non irremprensibile Handanovic.

Finisce così: un 1-1 che è risultato giusto per quello visto in campo e ch conferma i difetti dell’Inter di questo primo scorcio di stagione. Una squadra potenzialmente forte, ma che pecca in cinismo e cha paga carissimo gli errori difensivi concessi agli avversari.

VOTI E PAGELLE

TOP INTER

YOUNG, 7: molto più preciso e attento rispetto a Perisic e si vede. Nel suo ruolo naturale concede poco e attacca bene come quinti di sinistra. Concreto ed efficace. Serve un ottimo assist per lo 0-1 di Lautaro e sfiora anche il gol.

FLOP INTER

SANCHEZ, 5: Sicuramente non al meglio, ma il cileno non riesce a dare nessun apporto importante ai suoi. Pochissimi scatti, pochi dribbling e nessun tiro tentato verso la porta. Con la giornata così e così di Lautaro (gol a parte) e la sua “assenza” si spiega la pochezza offensiva interista.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco