Zenit-Lazio Diretta TV – Streaming e Probabili formazioni 4-11-2020

Zenit-Lazio, gara valida per il 3° turno del gruppo F di Champions League in programma mercoledì 4 novembre alle ore 18.55 italiane, sarà visibile in diretta su Sky Sport Uno, numero 201 del satellite e 472 del digitale terrestre. Russi ultimi con zero punti, Dzyuba-Driussi per alimentare flebili speranze di qualificazione; occasione da non fallire per la Lazio in ottica passaggio del turno.

Alla Gazprom Arena di San Pietroburgo andrà in scena Zenit-Lazio mercoledì 4 novembre alle ore 18.55 italiane. L’inizio della campagna europea non è stata particolarmente esaltante per gli uomini di Sergej Semak. Anzi, peggio di così proprio non poteva fare lo Zenit San Pietroburgo.

L’esordio in casa contro i belgi del Club Brugge poteva rivelarsi una ghiotta occasione per intascare tre punti e cercare di infastidire le due favorite del gruppo, Borussia Dortmund e Lazio.

Non è stato così. E la beffa delle beffe è arrivata inesorabile allo scadere del match, con la rete vincente siglata dal baby trequartista belga De Ketelaere.

Riscattare questo inizio deludente in trasferta in Germania contro il Borussia Dortmund era alquanto velleitario per i russi, che infatti sono incappati nella seconda sconfitta, pur subendo i due gol di Sancho e Haaland solo nel finale.

Adesso solo un risultato positivo-in pratica una vittoria- potrebbe regalare allo Zenit un filo di speranza per il passaggio del turno.

Dopo la scoppola subita in campionato contro la Sampdoria, la Lazio è ripartita aumentando i giri del motore e inanellando 3 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 4 partite tra Serie A e Champions League.

L’esordio vincente e convincente dei biancocelesti di Simone Inzaghi contro il Borussia Dortmund è stato un toccasana piacevole e inaspettato per l’ambiente laziale, con il ritrovato bomber Immobile e l’ivoriano Akpa Akpro a segno per il 3-1 finale (oltre all’autogol di Hitz).

La sfilza di indisponibili- a causa anche di ulteriori controlli nei tamponi effettuati- per la trasferta in Belgio col Brugge poteva significare per la Lazio un match complicato e difficile da affrontare, con il rischio di mettere in discussione il discorso qualificazione in caso di sconfitta.

La formazione biancoceleste- priva di Leiva, Radu, Luiz Felipe, Lazzari, Immobile, Luis Alberto, Djavan Anderson e Strakosha, è riuscita a passare in vantaggio con l’argentino Correa e a giocare con disinvoltura malgrado la movimentata vigilia.

Il gol su rigore di Vanaken ha fissato il risultato sull’1-1 ma la Lazio ha avuto le sue occasioni per portare a casa il bottino pieno. Un risultato comunque importante che permette alla Lazio di Inzaghi di proseguire il cammino europeo con maggiori consapevolezze ed energie.

La recente rocambolesca vittoria in rimonta contro il Torino in campionato per 3-4 ha dato ulteriore slancio al gruppo capitanato da Acerbi & c.

Adesso la trasferta in Russia forse dirà molto sulle reali possibilità di qualificazione. Una sfida da non sottovalutare e da approcciare con la giusta determinazione.

Le ultime sulle formazioni di Zenit-Lazio

Lo Zenit ha lasciato a riposo nell’ultimo turno di campionato contro il FK Khimki Wendel, Barrios, Driussi e il bomber Dzyuba.

Proprio su quest’ultimo i russi affidano le proprie speranze in vista della gara contro la Lazio.

Il trentaduenne russo, autore di 2 reti nella scorsa Champions, ha totalizzato ben 17 reti e 12 assist in Premier Liga Russa nella stagione 2019-2020 e già 6 reti e 3 assist in 11 partite nell’attuale campionato.

Ancora ai box Malcolm. Difficile da recuperare l’iraniano Azmoun. Semak, dunque, dovrebbe schierare i suoi secondo il 4-3-3. Kerzhakov tra i pali, Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos.

A centrocampo il colombiano Barrios sarà affiancato dal brasiliano Wendel e da Erokhin. In attacco Kuzyaev e Driussi ai lati di Artem Dzyuba.

Inzaghi deve fare i conti ancora con qualche defezione di troppo, ma manderà in campo comunque la miglior formazione possibile in questo momento.

Reina troverà ancora il suo posto tra i pali. Recuperato Luiz Felipe, potrebbe essere lui a comporre la difesa insieme ad Acerbi e Hoedt.

Sulle fasce Patric e Fares. A centrocampo Leiva avrà ai suoi lati Akpa-Akpro (o Andreas Pereira) e Milinkovic-Savic. Da valutare Luis Alberto e Lazzari (oggi nuovi tamponi). In avanti El Tucu Correa in appoggio al bomber Ciro Immobile.

Probabili formazioni di Zenit-Lazio

ZENIT (4-3-3): M. Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Wendel, Barrios, Erokhin; Kuzyaev, Dzyuba, Driussi. All. Semak.

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe, Acerbi, Hoedt; Patric, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile. All. S. Inzaghi.

Come vedere Zenit-Lazio in Diretta TV e Streaming

Zenit-Lazio, gara valida per il 3° turno del gruppo F di Champions League in programma mercoledì 4 novembre alle ore 18.55 italiane, sarà visibile in diretta su Sky Sport Uno, numero 201 del satellite e 472 del digitale terrestre.

La partita sarà disponibile anche in streaming su Sky Go. Servirà scaricare l’app su pc, smartphone o tablet. In alternativa ci si può registrare su Now TV e acquistare uno dei pacchetti disponibili sulla piattaforma web.

Dove ascoltare la radiocronaca di Zenit-Lazio

Sarà possibile ascoltare la radiocronaca di Zenit-Lazio in diretta live sulle frequenze di Rai Radio Uno Sport. La radiocronaca della partita potrà essere ascoltata anche su dispositivi mobile, quindi smartphone e tablet, scaricando l’applicazione gratuita RaiPlay Radio, abilitata ai sistemi Android e iOS.

Precedenti e statistiche di Zenit-Lazio

Questo sarà il primo confronto in gare ufficiali tra Zenit San Pietroburgo e Lazio. Lo Zenit in passato ha affrontato quattro volte squadre italiane.

Il ruolino dice un pareggio, due sconfitte e una vittoria, arrivata nel dicembre 2012 a San Siro contro il Milan (0-1, Danny).

Lo Zenit di Spalletti chiuse il girone di Champions al terzo posto, qualificandosi quindi in Europa League, dietro a Malaga e Milan.

Nelle competizioni europee la Lazio ha affrontato squadre russe quattro volte e non è uscita mai sconfitta. Nella Coppa Uefa del 1997 ha ottenuto un pareggio (0-0) e una vittoria per 3-0 (Casiraghi, Mancini, Signori) contro il Rotor Volgograd.

I biancocelesti hanno ottenuto poi due pareggi (un 0-0 e un 1-1, Dzhanashia, Boksic) contro il Lokomotiv Mosca nella Coppa delle Coppe del 1999.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus