Home » Calciomercato estate 2023: Top 10 trasferimenti più costosi

Calciomercato estate 2023: Top 10 trasferimenti più costosi

Calciomercato estate 2023. Un estate che non si è rivelata superiore alle aspettative, già basse, di vedere qualche colpo a sensazione. I club italiani hanno tirato la cinghia, come si suole dire, non hanno messo la famosa mano al portafoglio.

I bilanci in rosso, problemi di finanziamento non hanno permesso di acquistare le stelle più importanti del panorama internazionale. Anzi la sensazione è che, per il momento, c’è stato un salvataggio di alcune stelle che ancora brillano di luce propria (Osimhen su tutti).

Calciomercato estate 2023. Il tetto massimo di spesa è stato di 30 milioni. Questa cifra la dice lunga sulle difficoltà dei nostri club. I confronto all’Inghilterra c’è un abisso di risorse e di possibilità. Ora sta emergendo il calcio arabo, con i petroldollari che rischiano di mettere in secondo piano la patria del football.

Partiamo con una lista dei dieci colpi più importanti nel mercato che si è appena concluso nella nostra Seie A.

10) Okafor al Milan –> il giovane ventitreenne proveniente dal Salisburgo dovrà aumentare il suo rendimento nel nostro campionato. Non bastano di certo le 25 reti su 71 apparizioni con il Red Bull Salisburgo in Austria, visto che i due tornei non sono paragonabili. Il diavolo ha speso 14 milioni per averlo tra le sue fila.

09) Castellanos alla Lazio –> Lotito ha sborsato 15 milioni per il suo colpo più eclatante di questa sessione. Attaccante argentino 24enne, partito dalle giovanili in una formazione cilena, è poi approdato in America al New York City per tre anni. Questa si può dire sia la sua prima, vera, esperienza a livello internazionale.

8) Loftus Cheek al Milan –> il diavolo è stato protagonista in questa sessione, ha avuto modo di acquistare nuovi giocatori e svecchiare la rosa grazie soprattutto all’introito per la cessione di Tonali al Newcastle. 16 milioni per strapparlo al Chelsea, squadra con cui non aveva più buon feeling. Un centrocampista in grado di unire qualità fisiche a doti tecniche importanti. Ha un’ottima visione di gioco, effettua passaggi con estrema precisione. L’unico difetto è la sua non ottimale prolificità sottoporta.

7) Tijjani Reijnders al Milan –> ancora i rossoneri protagonisti, con un acquisto dall’Olanda. Classe 1998, cresciuto nel vivaio dello Zwolle nella sua terra natale, è la prima volta sbarcato oltre confine. Il suo inserimento sarà graduale, l’ambientamento in un gioco e in un clima differente dovrà essere non troppo forte, per evitare di fare la stessa fine di De Kateleare. Il Milan lo ha acquistato per 19 milioni di euro.

6) Musah al Milan –> il calciatore inglese ventunenne può essere una sorpresa del nostro campionato. Arriva dal Valencia, è noto per la sua versatilità. Può essere impiegato come mediano, ma anche come mezzala, esterno o trequartista. I rossoneri hanno speso 20 milioni per averlo in rosa.

5) Chukwueze al Milan –> questa volta si tratta di un attaccante esterno per i rossoneri. Gioca come ala destra, ma è mancino di piede. Quindi gioca con il piede invertito nella fascia, ma non disdegna avanzamenti centrali e conclusioni con il suo sinistro. Anche per lui i rossoneri hanno speso una cifra intorno ai 20 milioni.

4) Pulisic al Milan –> Non possiamo non citare l’americano Pulisic acquistato per la medesima cifra dai rossoneri, ovvero 20 milioni. Può ricoprire il ruolo di trequartista o di esterno offensivo. Ma non solo, il giocatore è anche in grado di ricoprire la fase difensiva andando in aiuto ai compagni.

3) Scamacca all’Atalanta –> i club italiani lo scorso anno se lo sono lasciati sfuggire. Partito in direzione Inghilterra al West Ham, in quel team non ha lasciato il segno. L’occasione si è ripresentata quest’anno e l’Atalanta ne ha approfittato. 25 milioni per il suo cartellino, è già andato a segno con una doppietta nell’ultimo turno di campionato, in cui ha i bergamaschi si sono imposti contro il Monza per 3-0.

2) El Bilal Touré all’Atalanta per 28 milioni –> il ventiduenne attaccante maliano gioca come punta centrale, ma può essere impiegato anche da esterno. Molto abile nelle accelerazioni palla al piede in campo aperto.

1) Pavard all’Inter per 30 milioni di euro –> il difensore esterno, ma all’occorrenza centrale ha caratura internazionale ed esperienza. Ha vinto la Coppa del Mondo da protagonista nel 2018, realizzando la migliore marcatura del torneo negli ottavi di finale vinti contro l’Argentina per 4-3. Preferisce giocare in zona centrale, ma non disdegna anche ruoli di mediano in cui può servire i compagni con passaggi interessanti.