Volley, risultati Serie A1 femminile: Conegliano fa suo il big match contro Monza

Non c’è avversario che tenga allo strapotere dell’Imoco volley Conegliano: le venete, reduci dall’Odissea che le ha portate da Nantes a Monza dopo un viaggio di 15 ore, hanno battuto la Saugella 3-0 confermando la propria leadership indiscussa nel campionato di Serie A1 femminile.

Chi si aspettava una gara combattuta è stato accontentato solo nel terzo, decisivo set, in cui le brianzole hanno spinto il punteggio ai vantaggi dopo aver conquistato in avvio un break importante di ben cinque punti. La squadra di Gaspari, orfana di entrambe le palleggiatrici, ha cercato di sopperire al divario tecnico con l’esperienza delle sue “veterane”, che hanno ripulito la regia non sempre precisa della giovane Casarotti, esordiente prodotto del vivaio di B2, che ha fatto comunque la sua bella figura, trovandosi catapultata d’improvviso sul palcoscenico più prestigioso contro l’avversario più forte.

MVP della gara è Paola Egonu, 22 punti, cui Wolosz si è affidata, non a caso, per risolvere la situazione nel momento più delicato del match.

Volley, il racconto di Monza-Conegliano 0-3

Gaspari è costretto a un cambio in regia vista l’indisponibilità dell’ultimo minuto, causa influenza, di Giulia Carraro. Dalla B2 viene pescata la giovane Casarotti, classe 2003, schierata in diagonale con Van Hecke; L’altra sorpresa è Begic dall’inizio, in banda con Orthmann; Heyrman-Danesi è la coppia di centrali, con Parrocchiale libero.

Conegliano schiera il sestetto migliore con la diagonale Wolosz-Egonu; Hill e Adams sono le bande, mentre la coppia Folie-De Kruijf va al centro; il libero è Mocky De Gennaro.

Le venete iniziano subito forte portandosi sull’1-5: Casarotti serve un primo tempo basso a Danesi e questa trova la strada sbarrata dal muro di Folie.

Egonu mura Begic e Conegliano vola sul +5 (2-7), poi Monza prova ad accorciare con la “pipe” di Van Hecke e un muro su De Kruijf (6-9).

Adams rimette le cose a posto in parallela (7-12), mentre Casarotti continua ad affidarsi agli attacchi di Van Hecke dalla seconda linea e a quelli di Danesi dal centro (11-14).

Van Hecke spara in rete un pallone basso di Casarotti (12-17), poi Egonu da seconda linea e De Kruijf in parallela fanno scappare Conegliano (12-19).

Un’invasione di Monza a muro vale il +10 per le venete (13-23), che poi chiudono il set sul 15-25 con un bel primo tempo messo a terra da Folie.

Il secondo set vede ancora Conegliano partire forte con Hill che capitalizza, sottorete, un pallonetto corto di Van Hecke (1-3).

Monza riesce a mantenersi comunque incollata anche perché Conegliano sbaglia di più sia in battuta (Egonu out per il 4-5), sia in attacco (Hill con la “pipe2 che vale il 6-7).

Un primo break importante Conegliano se lo regala quando Danesi sbaglia al servizio (7-10) e Adams attacca bene la parallela (9-13).

Monza prova a tenersi in piedi con gli attacchi di Heyrman e Van Hecke, ma l’Imoco mantiene un vantaggio di quattro lunghezze con il primo tempo di Folie (12-16).

Un muro di Heyrman sulla stessa Folie vale il 14-16, poi Monza viene graziata da un errore di Egonu in diagonale (16-17) e trova il pari con Van Hecke dai nove metri. Egonu si fa perdonare con un successivo attacco in “pipe” (18-20), mentre il muro di Folie su Van Hecke sembra far crollare un macigno sulle speranze di Monza (19-23).

Così è, infatti, dacché con un altro bolide dalla seconda linea, Egonu spara a terra il punto del 20-25 che consegna il secondo set nelle mani di Conegliano.

Nel terzo set le ragazze di Santarelli accusano un calo, dovuto forse anche alle tante ore di viaggio e ai tanti impegni affrontati in questa settimana. Tant’è che Monza si trova avanti 7-2 in un “Amen” e costringe, sul mani out di Orthmann, il tecnico veneto a chiamare tempo.

Conegliano torna in campo, ma non riesce sulle prime a ricucire lo strappo, che rimane di cinque punti sul mani out di Orthmann (10-5).

Monza soffre comunque gli attacchi della Egonu, e le lascia spesso troppa diagonale con muro a zero. È questa la chiave sfruttata da Wolosz per condurre le “Pantere” alla rimonta: proprio Egonu mette a terra, in diagonale, i punti del 14-11 e 14-12. Poi, dopo un errore di Orthmann, Folie pareggia i conti dai nove metri, e porta le compagne avanti con un’altra battuta insidiosa sulla tedesca (14-15).

Sotto di uno, Monza prova a tenere il cambio palla e recuperare il punto, ma Wolosz, di “seconda”, fa volare Conegliano a +3 (15-18).

Una “fast” di De Kruijff vale il 16-19, poi Monza recupera con i punti di Heyrman e Van Hecke, prima che Orthmann si presenti in battuta e metta a segno un doppio ace (20-19).

Santarelli chiama nuovamente timeout, e al ritorno in campo le sue giocatrici ingaggiano un corpo a corpo con le avversarie che si protrae fino al 24 pari (muro Danesi su Hill).

Ai vantaggi, Monza annulla altri due match point, tutti propiziati dagli attacchi di Egonu, finché Orthmann non spara in rete il pallone decisivo (25-27).

Si infrangono così le velleità di Monza, contro un avversario che si dimostra di ben altra caratura nonostante la stanchezza. Le campionesse del mondo fanno 20 su 20 in campionato e allungano la striscia di vittorie consecutive a 46. La Saugella perde terreno nei confronti di Novara, vittoriosa 3-0 su Scandicci nell’altro big match di giornata, ma si mantiene al terzo posto, con otto punti di vantaggio su Chieri, che ha però due partite in meno.

Volley, la classifica di Serie A1 femminile aggiornata

SquadraPGVSSet
1Imoco Volley2020060:660
2Novara2017352:1749
3Pro Victoria Pallavolo1915447:2642
4Chieri Torino1711640:2434
5Savino Del Bene1810838:3331
6Busto Arsizio189933:3228
7Cuneo Granda Volley1881030:4119
8Trentino D156922:3018
9Casalmaggiore1861227:4017
10Bisonte1961325:4517
11Bergamo1841421:4714
12Wealth Planet1641219:4112
13Millenium Brescia1811720:5210
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus