Volley maschile, Play Off: il sogno di Monza continua

Le due sorprese di questo campionato si trovano faccia a faccia in gara 3 dei quarti. Monza e Vibo Valentia conoscono il peso di un tale incontro. Chi vince scrive la storia. Chi vince si ritrova per la prima volta tra le migliori quattro squadre italiane.

Alla Candy Arena è andata in scena una battaglia durata quasi due ore e mezza. La Tonno Callipo lotta con tutte le sue forze ma ai vantaggi del quinto set si deve arrendere ai colpi di Dzavoronok e compagni. Solo dopo 143 minuti di gioco arriva la storica vittoria della Vero Volley Monza con il punteggio di 3-2 (25-21, 17-25, 25-22, 22-25, 16-14).

Ora ai brianzoli non resta che attendere la sfida tra Perugia e Milano per scoprire quale sarà il loro prossimo ostacolo verso la finale.

Il racconto del match

Entrambi i tecnici si affidano al 6 + 1 tipo. Eccheli schiera, dunque, Lagumdzija opposto ad Orduna, Dzavoronok e Lanza, Galassi e Beretta insieme a Federici. Baldovin a sua volte si affida alla diagonale Saitta-Drame Neto, ai centrali Chinenyeze e Cester, alle bande Rossard e Defalco e al libero Rizzo.

Primo set

L’incubo di Monza in gara 2, Abouba, si ripresenta piegando le mani del muro (0-1). Lagumdzija mette a segno il primo ace dell’incontro (2-1). Il vantaggio di Monza aumenta con il punto diretto dai nove metri di Galassi (6-3) ma sempre dalla riga di fondo risulta efficace anche Rossard (6-5).

L’opposto brianzolo, poco sfruttato in fase di attacco, continua a creare problemi alla ricezione avversaria e aggiunge 2 ace al suo tabellino (14-9). Vibo si affida alle abilità di Rossard, prima sfrutta tutto il suo repertorio di colpi d’attacco (16-12) e poi firma il punto diretto in battuta per il 17 a 15.

Buon inizio gara di Lanza, uno dei giocatori più esperti della formazione brianzola, che mette a segno l’attacco del 24 a 21. Il video check, confermando l’attacco di Abouba out, consegna il primo parziale alla formazione di casa.  

Secondo set

Dopo un parziale in grande difficoltà, l’opposto giallorosso torna a farsi sentire (0-2). Il doppio errore di Vibo in attacco permette il sorpasso della Vero Volley (5-4). Il muro a tre calabrese ferma il pallonetto di Lagumdzija; gli ospiti passano così sul +2 (7-9) ed Eccheli è costretto a fermare il gioco.

La Tonno Callipo tenta la fuga a partire dagli ace di Chinenyeze (8-11) e di Abouba (9-14). Cester ferma l’opposto monzese e Vibo amplia il gap di distanza (11-17). Davyskiba, subentrato al compagno di reparto ceco, mette a segno il suo primo punto in pipe (13-18) e si ripete per il 14 a 19.

A spezzare tutte le speranze di Monza sono gli ace di Saitta per il 15 a 21 e di Rossard (17-24), che spianano la strada alla Tonno Callipo per la vittoria del parziale.    

Logo Superlega maschile volley

Terzo set

Lagumdzija finalizza la palla slash valevole per il primo vantaggio (2-1). Saitta tenta di chiudere il pallonetto ma viene fermato dal muro monzese (5-3). Dzavoronok firma l’ace del 7 a 3 e costringe Baldovin al primo time out.

Il palleggiatore giallorosso smista bene il gioco tra i suoi laterali e la Tonno Callipo si riavvicina (9-8). Lo schiacciatore ceco si prende la responsabilità del pallonetto del 12 a 8; poi firma il punto diretto al servizio che vale il 18 a 11. Dopo il monster block di Cester (18-14), Eccheli usa il tempo discrezionale per impedire la rimonta agli avversari.

Lanza risulta efficace anche da posto 2 e Monza vola sul +5 (21-16). Defalco trova le mani del muro e Vibo si riavvicina (21-19). Il primo tempo di Galassi manda i suoi sul 24 e 21 e ci pensa l’opposto di casa con il mani fuori del 25° punto.   

Quarto set

I primi punti del parziale sono tutti di Dzavoronok, il quale mette in mostra i suoi colpi d’attacco (6-1). Rossard guida la rimonta mettendo il suo servizio all’incrocio delle righe (6-3). Abouba dai nove metri trova per quattro volte consecutive la zona di conflitto e riporta i giallorossi in vantaggio (8-10).

Lo schiacciatore ceco manda fuori la pipe e il vantaggio degli ospiti aumenta (10-14). Contro una Vibo perfetta, Dzavoronok prova a resistere con la parallela del 14 a 16. Da regista ad attaccante, Saitta mette a terra il punto del 15 a 20. Dopo l’ottima prova di Defalco da posto quattro, ora la diagonale potente della banda francese avvicina i giallorossi al tie break (18-22).

Dopo una serie di recuperi di Lanza, il compagno di reparto sigla il punto del 20 a 22. Galassi annulla il primo set point ma Defalco con un attacco piazzato regala il quinto set ai calabresi.

Quinto set

Al colpo piazzato di Dzavoronok risponde Defalco in pipe (1-1). Il gioco si sviluppa punto a punto con un botta e risposta tra i laterali di entrambe le formazioni. Monza va al cambio campo sul +2, grazie alla ‘palla del postino’ di Lagumdzija.

Il colpo di Defalco viene sanzionato dagli arbitri come accompagnato (9-7). La situazione rimane invariata con gli errori al servizio di entrambi gli opposti (11-9). Lanza cerca le mani del muro senza trovarla e si torna parità (11-11). L’ace di Defalco manda avanti i giallorossi (12-11).

Il mani out di Rossard vale il match point (13-14). Saitta sbaglia il servizio e la vittoria si deciderà ai vantaggi. L’opposto di Monza dopo una prova sottotono, chiude la partita con due attacchi consecutivi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus