Volley, i risultati degli anticipi di Superlega e A1 femminile

Volley, i risultati degli anticipi di Superlega e A1 femminile: prima gioia per Modena. Conegliano a forza 70.

Comandano i colori gialloblù in questo sabato di volley italiano. Se per la Superlega si sono giocati due anticipi della terza giornata, in A1 femminile si è già inaugurato il quinto turno.

Comandano i colori gialloblu, dicevamo, perché ad imporsi, nei rispettivi match serali, sono sia la Modena di Andrea Giani sia l’Imoco Conegliano di Daniele Santarelli.

Per i “canarini”, trascinati dalla coppia Ngapeth (19) Abdel-Aziz (17), oltre che da un giovane Giovanni Sanguinetti molto solido a muro (4 punti di cui tre block), il 3-0 inflitto alla Tonno Callipo Vibo Valentia rappresenta la prima vittoria di un nuovo corso che era partito sotto i peggiori auspici, dopo la sconfitta patita all’esordio contro Monza.

Per le “Pantere” venete, quella ottenuta a discapito della Saugella Monza è la settantesima vittoria consecutiva.

Ma a fare notizia non sono più i numeri mostruosi della squadra campione di tutto, quanto la capacità del sestetto guidato da Marco Gaspari di strappare alle venete i primi punti (non succedeva da 40 partite di campionato).

Immagine
Kathryn Plummer durante la gara contro Monza. Foto presa dal profilo Twitter ufficiale dell’Imoco Volley Conegliano

Alla “Candy Arena”, infatti, la gara si è conclusa solo sul 3-2, dopo che nel primo parziale la squadra brianzola aveva nettamente dominato (25-14). L’Imoco, pur con alcune delle sue migliori interpreti un po’ sottotono (Egonu ha attaccato col 34%), ha trovato la forza di reagire.

Trascinata dalla giovane Plummer (top scorer delle gialloblu con 22 punti), la squadra di Santarelli si è presa il secondo set dopo essere state sotto di quattro punti (20-25).

Monza ha prontamente replicato andando a vincere il terzo parziale ai vantaggi (27-25) grazie a una delle proprie armi migliori: il muro.

L’Imoco si è accesa nel quarto set, lasciando intravedere tutta la potenza della squadra schiacciasassi di questi ultimi anni.

Avanti 14-7, la squadra di Santarelli ha chiuso il parziale su un nuovo 25-20, dopo una reazione velleitaria di Monza, grazie a un contrasto vinto da Plummer a muro.

Il tie-break ha visto Conegliano condurre fino al 10-7, prima che Stysiak e compagne si portassero sul 13-12. Al foto-finish sono state le campionesse d’Italia a prevalere, grazie alle ultime fiammate di Paola Egonu.

Una pipe dalla seconda linea è valsa il 13 pari. Infine, un ace, per chiudere la contesa col minimo scarto (15-13).

Negli altri match, vittorie per una sorprendente Gas Sales Piacenza che, guidata dal solito Lagumdzija (19 punti) ha ragione di una Milano comunque coriacea (16-25; 25-21; 26-24; 20-25; 15-6), che ha in Patry il suo top scorer (14).

Chieri, dal canto suo, batte una Trento che dopo cinque giornate si ritrova confinata nei bassifondi della classifica.

Piani (11) e Nizetich (15) nulla possono contro la superiorità del sestetto collinare, che concede il primo set al culmine di una lunga battaglia (32-30), ma poi, sospinto dagli attacchi di Grobelna (23) e Cazaute (20), si porta a casa l’intera posta in palio (19-25; 22-25; 13-25).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€