Volley, i 14 azzurri convocati per gli Europei maschili

Al termine delle due sfide amichevoli vinte contro il Belgio, Ferdinando de Giorgi ha diramato le convocazioni per gli Europei.

Dopo la deludente spedizione a Tokyo ora è arrivato il momento di voltare pagina e cominciare un nuovo ciclo con un gruppo quasi del tutto rinnovato. E quale occasione migliore per tornare in campo se non gli Europei in cui saranno impegnati i campioni del mondo della Polonia e i nuovi campioni olimpici francesi.

La compagine italiana è inserita nella Pool B insieme alla Bielorussia (contro cui esordirà il 3 settembre), Montenegro, Bulgaria, Slovacchia, Repubblica Ceca. Tutte avversarie da non sottovalutare ma sulla carta certamente sono sfide alla portata degli azzurri.   

Foto pubblicata su Federvolley.it (FOTO GALBIATI)

Sono solo sei i giocatori della selezione olimpica ad essere stati riconfermati, a cui vanno aggiunti dei graditi ritorni e delle sorprese derivate in parte dalle buone prestazioni viste in VNL.

In cabina di regia sono confermati Giannelli e Sbertoli. Entrambi molto giovani ma con la giusta esperienza alle spalle per guidare la nuova nazionale. In particolare, per l’alzatore di Bolzano sarà l’occasione per compiere un ulteriore salto di qualità assumendo il ruolo di capitano, essendo il veterano nonostante i soli 25 anni di età.

Al centro De Giorgi ha deciso di combinare l’esperienza di Anzani e Ricci, abituati con i loro club a giocarsi le cosiddette “partite che contano”, con l’esplosività dei due ‘novellini’ Galassi e Cortesia. Per gli ultimi due questa è sicuramente un’estate che non si dimenticheranno tanto facilmente. Se per Galassi tale convocazione è la definitiva consacrazione tra i big, per il neocentrale di Verona sarà l’occasione di mettere in mostra ciò che di buono ha dimostrato a Rimini  

Con una media di circa 21 anni e 195 cm, il ruolo della banda sarà la vera e grande scommessa di De Giorgi. Accanto all’ormai ‘navigato’ Michieletto ci saranno Lavia, Recine e Bottolo. Nomi che sono esplosi tutti negli ultimi anni. Dopo aver conquistato un posto da titolari nei loro rispettivi team di Superlega la loro ascesa è continuata fino a questa convocazione azzurra non proprio inaspettata.

Un’altra sorpresa arriva da posto 2. Se il nome di Pinali poteva risultare scontato, quello di Romanò non lo è altrettanto. L’opposto monzese, classe ’97, si è sempre reso protagonista nelle squadre in cui ha militato. Non ha ancora avuto modo di giocare nella massima serie, muovendosi solo in serie A2. Occasione che arriverà al termine di questa esperienza internazionale grazie all’ingaggio dell’Allianz Milano.

La seconda linea sarà ben difesa da Balaso, il quale non avrà troppi problemi a dimostrare l’ingiusta esclusione dai giochi olimpici e a non far rimpiangere un giocatore del calibro di Colaci. Il secondo libero doveva rispondere al nome di Federici ma un infortunio alla mano lo ha costretto a cedere il posto a Piccinelli.

Gli ultimi due esclusi sono Mazzone e Cavuto.

Europei volley maschile: la lista dei 14 convocati da Ferdinando De Giorgi

Alzatori: Simone Giannelli (Sir Safety Conad Perugia), Riccardo Sbertoli (Itas Trentino)

Schiacciatori: Alessandro Michieletto (Itas Trentino), Daniele Lavia (Itas Trentino), Francesco Recine (Gas Sales Bluenergy Piacenza), Mattia Bottolo (Kioene Padova)

Centrali: Simone Anzani (Cucine Lube Civitanova), Gianluca Galassi (Vero Volley Monza), Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia), Lorenzo Cortesia (Verona Volley)

Opposti: Giulio Pinali (Itas Trentino), Yuri Romanò (Allianz Milano)

Libero: Fabio Balaso (Cucine Lube Civitanova), Alessandro Piccinelli (Sir Safety Conad Perugia)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus