Video Highlights Manchester United-Chelsea 0-0: Sintesi 24-10-2020

Risultato, Video Gol Highlights e Sintesi Manchester United-Chelsea 0-0, 6° Giornata di Premier League: all’Old Trafford vince la noia e le due squadre sono costrette ad accontentarsi di un punto che muove ben poco la classifica di Red Devils e Blues. Meglio il Manchester in termini di azioni, ma Mendy non fa rimpiangere Kepa.

Finisce 0-0 il big match tra Man Utd e Chelsea

Sotto l’abbondante diluvio di Manchester, il “teatro dei sogni” dell’Old Trafford ha ospitato quella che, per il calcio moderno, è ormai una classica del calcio inglese.

Sia il Manchester United che il Chelsea avevano disperato bisogno dei tre punti dopo un avvio di campionato abbastanza discontinuo, eppure il responso finale del campo dona un punto a testa dopo una partita molto tattica e priva di grandi emozioni.

Finisce 0-0 il big match della sesta giornata di Premier League. Un risultato sorprendente dato il rendimento difensivo a dir poco inaccettabile, date le ambizioni dei due club, che Red Devils e Blues hanno mostrato nelle prime giornate di campionato, ma che è conseguenza di una partita forse troppo delicata e troppo “sentita” da due squadre che non riescono ancora a confermare le aspettative di inizio campionato e che hanno già perso troppi punti durante l’avvio di questo campionato.

I Red Devils, dopo la vittoria in Champions League contro il PSG, si devono accontentare di un punto nonostante abbiano provato più volte a sorprendere la porta di uno straordinario Edouard Mendy (migliore in campo).

La squadra di Lampard continua il suo difficoltoso processo di crescita. L’inserimento dei tanti acquisti e giovani di talento non ha dato i frutti sperati fino ad ora e il possesso palla incessante condotto dalla squadra londinese è stato a dir poco velleitario per impensierire la linea difensiva dei rivali di Manchester.

La sintesi di Manchester United-Chelsea 0-0, 6° Giornata di Premier League

Solskjaer si affida al suo solito 4-2-3-1 con Marcus Rashford unica punta supportato dal giovane talento 22enne David James e dal talento di Bruno Fernandes e Juan Mata (ex della partita) con Fred e McTominay a dare equilibrio al centrocampo. Solo panchina per Pogba e Cavani.

Lampard risponde con un 3-4-2-1 con Ben Chilwell e Reece James come esterni incaricati di dare superiorità sia in fase offensiva che in quella difensiva alla squadra londinese. Tra i pali, l’ex bandiera del Chelsea, decide di dare fiducia a Edu Mendy, relegando Kepa in panchina.

Entrambe le squadre esibiscono un avvio di partita abbastanza compassato e bloccato in cui è la pioggia, copiosa, ad essere protagonista.

La prima mezz’ora di gioco è caratterizzata da un grande equilibrio tattico e da pochissime vere occasioni da gol.

Il Chelsea prevale sul possesso palla e cerca di costruire azioni pericolose, ma è Bruno Fernandes a cercare di infiammare il match con una conclusione da fuori che, però, risulta debole e centrale per il ben piazzato estremo difensore del Chelsea, Edu Mendy.

Il tiro del portoghese “sveglia” gli animi dei 22 in campo: Pulisic prova da fuori con un diagonale di destro ma la palla va a lato della porta di De Gea. La migliore occasione dei primi 45 minuti arriva sui piedi di Mata che piazza col mancino da fuori area ma trova la grande risposta di Mendy che, ormai, sembra aver legittimato la sua titolarità rispetto al poco convincente Kepa.

Il primo tempo si conclude con uno 0-0 figlio anche del periodo complicato che entrambe le squadre stanno affrontando in Premier League.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo con i londinesi di Lampard che cercano di scardinare la fase difensiva degli avversari cercando di far girare la palla e mantenere il possesso della sfera.

Sembra però mancare lucidità sull’ultimo passaggio con i vari “palleggiatori” come Havertz, Jorginho, Pulisic e lo stesso Werner che costruiscono almeno un paio di azioni manovrate molto interessanti senza però riuscire a dare l’imbeccata decisiva per presentarsi davanti alla porta di De Gea.

Al 58’ Solskjaer si affida a Paul Pogba e al debutto all’Old Trafford di Edinson Cavani.

È proprio l’uruguagio a sfiorare il gol dopo poco meno di 30 secondi dal suo ingresso, deviando un cross dalla sinistra di B.Fernandes ma trovando solo l’esterno della rete.

Anche dopo l’ora di gioco la partita fatica a decollare realmente con lo United che prova ad abbassare i ritmi per poi sorprendere la linea difensiva dei Blues con gli inserimenti dei propri giocatori di maggior talento.

Al 68’ è Rashford a provare a sorprendere gli avversari, non sorprendendo l’attento Mendy.

Il Chelsea cala anche dal punto di vista del possesso e Lampard richiama in panchina due spentissimi Werner e Havertz sostituendoli con Abraham e Mount.

Entrambi i campioncini tedeschi non hanno espresso il loro enorme talento alla loro prima partita all’Old Trafford da giocatori del Chelsea.

Eppure le idee tattiche si capovolgono con lo United più preciso e incisivo nel condurre il possesso palla al cospetto di un Chelsea approssimativo. Lindelof prova a spezzare la noia con un’azione personale prima di servire Pogba che mira la porta di Mendy, ma trova l’opposizione della difesa.

I due allenatori provano a scuotere la partita rendendo le squadre più offensive: i Blues giocano la carta Ziyech  (ancora in ritardo di condizione); i Red Devils rispondono con Greenwood.

Proprio la giovane alla dei padroni di casa prova a favorire l’inserimento, in area piccola, di Cavani che però viene anticipato da un provvidenziale intervento di Thiago Silva.

Ma l’azione più pericolosa della partita arriva al 90’ ed è sempre a tinte rosse. Marcus Rashford raccoglie una palla al limite dell’area disegnando una fantastica traiettoria a giro che viene spenta dall’ennesimo, grandissimo, intervento di Mendy che salva il risultato.

Il fischio finale del direttore di gara sancisce la fine di una partita dalle alte aspettative, ma che si è dimostrata deludente da ambo le parti.

Edouard Mendy, 28 anni, il migliore in campo

Video Gol highlights di Manchester United-Chelsea 0-0, 6° Giornata di Premier League

Il tabellino di Manchester United-Chelsea 0-0, 6° Giornata di Premier League

MANCHESTER UNITED-CHELSEA 0-0

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire, Shaw; McTominay (83’ Greenwood), Fred; Fernandes, Mata (58’ Pogba), James (58’ Cavani); Rashford All. Ole Gunnar Solskjaer A disp. Henderson, Tuanzebe, Van De Beek, Matic

Chelsea (3-4-2-1): Mendy; James, Silva, Zouma, Azpilcueta; Chilwell, Jorginho, Kante; Pulisic (81’ Ziyech), Havertz (71’ Mount), Werner (71’ Abraham) All. Frank Lampard A disp. Caballero, Rudiger, Kovacic, Giroud

Arbitro: Martin Atkinson

Marcatori:

Ammoniti: 46’ pt. Havertz (C),

Espulsi:

Note:

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus