Video Gol Highlights Sampdoria-Juventus 1-3: Sintesi 12-3-2022

Video Gol e Highlights Sampdoria-Juventus 1-3, 29° Giornata Serie A: segnano Morata e Sabiri, autorete di Yoshida

La Juventus batte la Sampdoria allo Stadio Luigi Ferraris di Genova, conosciuto anche come Stadio Marassi, nell’anticipo pomeridiano del sabato della ventinovesima giornata di Serie A, decimo turno del girone di ritorno.

Terza vittoria consecutiva per i bianconeri, che allungano la striscia di risultati utili consecutivi a quindici partite, visto che non perdono da più di tre mesi, portandosi a cinquantasei punti, nove punti di vantaggio sulla quinta e a meno quattro punti dalla capolista.

Altra sconfitta, la terza consecutiva, per i liguri, che rimangono a ventisei punti, un vantaggio di solo quattro punti dalla zona retrocessione.

Sampdoria-Juventus, ventinovesima giornata Serie A 12-3-2022.
Sampdoria-Juventus, ventinovesima giornata Serie A 12-3-2022.

Sintesi di Sampdoria-Juventus 1-3

Scelto ancora Falcone a porta da Marco Giampaolo, orfano di Damsgaard, Gabbiadini, Murru e Ronaldo Vieira. In difesa c’è Augello con Colley, Yoshida e Bereszynski, mentre a centrocampo torna Thorsby con Rincon, Candreva e Sensi alle spalle di Quagliarella e Caputo in attacco.

Non ci sono Bernardeschi, Bonucci, Chiellini, Chiesa, Dybala, Kaio Jorge, McKennie e Zakaria per Massimiliano Allegri, che sceglie Pellegrini e Rugani in difesa con De Ligt e Danilo davanti a Szczesny, spostando Cuadrado a centrocampo con Locatelli, Arthur e Rabiot. In attacco spazio alla coppia formata da Kean e Morata, solo panchina per Vlahovic.

E’ una partita molto combattuta nel primo tempo, disputato su ritmi abbastanza intensi. Entrambe le squadre sono devote al possesso palla, lottano su ogni pallone e risultano aggressive a centrocampo.

Dopo un tentativo di Candreva, al 23′ minuto gli ospiti sbloccano il risultato trovando il gol del vantaggio con l’autorete di Yoshida, che devia sfortunatamente nella propria rete il cross di Cuadrado.

I padroni di casa provano a reagire, si fanno vedere in attacco con Sensi, ma Szczesny sembra in grande serata e salva il risultato.

Gol sbagliato, gol subito. Regola 2.0 del Manuale del Calcio. Infatti, al 34′ minuto gli ospiti segnano il gol del raddoppio con Morata, che trasforma il calcio di rigore fischiato dall’arbitro per fallo di Colley su Kean, di fatto chiudendo la prima frazione di gioco, visto che non succede più nulla.

Calano i ritmi di gioco in un secondo tempo molto equilibrato, in cui gli ospiti provano a gestire il risultato addormentando la partita e i padroni di casa cercano la reazione senza grande convinzione e con poche idee.

Dopo l’ammonizione di Rabiot, proprio Yoshida per poco non cancella l’autogol precedente, mentre Falcone alza la saracinesca su Kean e Caputo è leggermente impreciso da buona posizione.

Girandola di cambi: entrano Sabiri, Vlahovic e Giovinco, escono Quagliarella, Kean e Sensi, e sembra che i padroni di casa riescono a trovare nuova energie, ma al 74′ minuto Szczesny para il calcio di rigore a Candreva, fischiato dall’arbitro per fallo di mano di Rabiot, che viene sostituito da Alex Sandro.

Dopo una grande parata di Falcone su Vlahovic, il giallo comminato a Bereszynski, l’entrata in campo di Trimboli per Rincon, al 85′ minuto i padroni di casa riescono finalmente a segnare con Sabiri direttamente su calcio piazzato.

Nel finale Conti prende il posto di Augello e De Sciglio quello di Pellegrini e al 89′ minuto gli ospiti chiudono i giochi con la doppietta di Morata su assist di Locatelli.

Highlights e Video Gol di Sampdoria-Juventus 1-3:

Tabellino di Sampdoria-Juventus 1-3

Marcatori: 22’ p.t. Yoshida (aut.) (S), 34’ p.t. rig. Morata (J), 39’ s.t. Sabiri (S), 43’ s.t. Morata (J).

Assist: 43’ s.t. Locatelli (J).

Sampdoria (4-3-1-2): Falcone; Bereszynski, Colley, Ferrari, Augello (38’ s.t. Conti); Candreva, Rincon (38’ s.t. Trimboli), Thorsby; Sensi (21’ s.t. Giovinco); Caputo, Quagliarella (16’ s.t. Sabiri). All. Giampaolo.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Rugani, Pellegrini (40’ s.t. De Sciglio); Arthur, Locatelli, Rabiot (30’ s.t. Alex Sandro); Cuadrado, Kean (20’ s.t. Vlahovic), Morata. All. Allegri.

Arbitro: Paolo Valeri della sezione di Roma 2.

Ammoniti  : 3’ s.t. Rabiot (J), 37’ s.t. Pellegrini (J).

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia