Video Gol-Highlights Sampdoria-Atalanta 0-2: sintesi 28-02-2021

Video gol-highlights Sampdoria-Atalanta: vincono i bergamaschi 2 a 0 grazie ai gol di Malinovskyi e Gosens

Un’Atalanta bella solo in parte espugna Marassi 2-0 e batte la Sampdoria nell’anticipo di pranzo, compiendo un bel balzo in classifica verso la zona Champions. La squadra di Gasperini parte contratta e subisce l’iniziativa avversaria nei primi minuti. Sportiello la salva due volte, su Jankto e Damsgaard. Poi Muriel si accende e confeziona l’assist per la prima rete di Malinovskyi. Il raddoppio di Gosens, negli ultimi 20 minuti, chiude definitivamente la pratica.

Atalanta-Sampdoria

Sampdoria-Atalanta: la sintesi della partita

L’Atalanta prova subito ad impostare la partita sulla circolazione di palla, ma i giocatori di Gasperini appaiono meno brillanti e veloci nella gestione del possesso. Ne approfitta una Sampdoria attenta e ordinata che, soprattutto nei primi minuti, prova a scavalcare le linee avversarie attraverso i lanci lunghi, cercando di sfruttare le sponde di La Gumina in attacco per creare spazi nell’area avversaria.

Palomino regala un pallone al limite della propria area e Jankto è il primo a scaldare i guanti di Sportiello che mette in corner. Pochi minuti dopo proprio Jankto approfitta di un corridoio lasciato in area di rigore per inserirsi sul colpo di testa di La Gumina. Il tiro dello svedese finisce però alto sulla traversa. Poco dopo è il turno di Verre, che impegna Sportiello da calcio piazzato e intimorisce la “Dea”, che nei minuti successivi rimane parecchio schiacciata nella propria trequarti e fatica ad uscire con i centrali.

Damsgaard fa correre Augello sulla sinistra, ma il cross del laterale viene messo in angolo da De Roon all’ultimo secondo.

L’Atalanta non riesce a sviluppare il suo solito gioco, fatto di manovre veloci e cambi di gioco a tagliare il campo. I nerazzurri sono costretti a far girare troppo il pallone nel tentativo di aggirare le maglie avversarie, ma ne risulta una manovra troppo lenta e prevedibile che manca, tra l’altro, della rifinitura di Malinovskyi, praticamente mai preciso ed incisivo nella prima mezzora.

L’unico capace di accendere la luce è Muriel, con i suoi tocchi di prima spalle alla porta a premiare l’inserimento dei centrocampisti e degli esterni. Proprio da un’intuizione di Muriel nasce il primo lampo nerazzurro: è Malinovskyi, fin lì impalpabile, ad impegnare Audero sul primo palo e dare i primi segnali di vita bergamaschi.

L’Atalanta comincia a sviluppare manovre più veloci e ficcanti e, sulla prima circolazione gestita tutta di prima, riesce a trovare la via del gol: Palomino verticalizza per Muriel, che libera lo spazio per Malinovskyi. Il destro sotto l’incrocio dell’ucraino è una sentenza per Audero e la Samp, che fin lì avevano disputato un ottimo primo tempo.

La Sampdoria si ripresenta subito aggressiva in campo e va a sfiorare il gol, ancora con Damsgaard, su calcio piazzato.

L’Atalanta, però, veste gli abiti del cinismo e sprigiona tutta la sua essenza nell’azione successiva: Pasalic scarica su Gosens a sinistra, mentre la “Dea” riempie l’area avversaria con cinque uomini. Da un esterno all’altro, Gosens premia l’inserimento da dietro di Maehle, che punisce Audero con un esterno destro al volo. Marinelli rovina la gemma annullando il gol per offside, ma l’Atalanta diventa improvvisamente padrona del campo.

L’ingresso di Ilicic e Pessina dà ancor più qualità sulla trequarti, e lo sloveno va subito a cercare la porta con un tentativo a convergere. Le contromosse di Ranieri (Quagliarella e Keita in campo) non hanno lo stesso impatto. I blucerchiati si sciologono e l’Atalanta trova il colpo del KO con la solita combinazione tra esterni: Maehle in mezzo per Gosens che sfugge alla guardia di Candreva e buca Sportiello sul suo palo.

La reazione della Samp si riduce a un sinistro di Quagliarella da posizione defilata. La squadra di Ranieri incassa la seconda sconfitta di fila e ridimensiona le proprie ambizioni di classifica. Ottimo scatto dell’Atalanta, che aggancia la Juventus al terzo posto e si ripropone come seria candidata per la Champions.

Video gol e highlights Sampdoria-Atalanta

Sampdoria-Atalanta: il tabellino della partita

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Yoshida, Augello; Damsgaard (Candreva 69′), Ekdal, Thorsby, Jankto (Ramirez 69′); Verre (Quagliarella 60′); La Gumina (Keità 60′). Allenatore: Ranieri

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Romero, Palomino; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi (Miranchuk 82′), Pasalic (Pessina 59′); Muriel (Ilicic 59′). Allenatore: Gritti (in sostituzione di Gasperini)

Marcatori: 30′ Malinovskyi (A), 70′ Gosens (A)

Arbitro: Marinelli (Tivoli)

Ammoniti: Freuler (A), Toloi (A)

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€

SNAI

Bonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito

Starcasino Scommesse

Fino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€