Video gol highlights Livorno-Crotone 1-5: sintesi 24-07-2020

Risultato, sintesi e video gol highlights Livorno-Crotone 1-5, 36° giornata Serie B: quasi tutto facile per i calabresi, che trionfano al “Picchi” e mettono un importantissimo tassello alla promozione in Serie A, che potrebbe essere matematica già tra qualche ora (lo Spezia è momentaneamente a -9). La tensione per il risultato sembra giocare un brutto scherzo agli ospiti, che iniziano nervosamente e vanno sotto dopo pochi minuti e rischiano anche di subire il raddoppio, ma poi la tensione va via e viene fuori la loro maggior qualità e arrivano ben cinque gol. Due sono di Simy e Messias, Gerbo e Moliana firmano gli altri tre. Bellissimo, ma inutile, il gol dell’iniziale vantaggio livornese di Trovato.

Cronaca Livorno-Crotone 1-5, 36° giornata Serie B

Il Crotone deve fare la partita e parte bene sfiorando la rete già al 6° con un preciso calcio di punizione di Barberis che Ricci è bravissimo a respingere.

Dopo una fiammata livornese, gli ospiti tornano a farsi pericolosi al 10° con un cross dalla retrovie e una perfetta sponda di Molina per Zanellato, che colpisce il palo in tuffo, ma allo stesso è vittima di un calcio in faccia di Boben. Malgrado le giuste proteste, per l’arbitro Camplone è solo rimessa dal fondo.

Passano due minuti e i toscani passano sorprendentemente in vantaggio: Cuomo sbaglia un passaggio in difesa e serve Morelli, il cui appoggio dalla destra viene scaraventato all’incrocio da Trovato, bravissimo a fulminare Cordaz e a trovare che è il suo primo gol in B.

Il Crotone, preso alla sprovvista, perde calma e precisione e lascia l’iniziativa agli avversari, che rischiano su un colpo di testa di Simy rivelatosi impreciso e poi vanno vicinissimi anche al 2-0 ancora con Trovato, la cui punizione mancina dalla destra cambia improvvisamente traiettoria e viene sventata da Cordaz con l’aiuto della traversa.

Al minuto 22 Jankovic cade in area lamentando un tocco irregolare di Morelli che pare non esserci, ma i nervi sono tesi e il montenegrino in forza ai calabresi rischia la guerra civile contro il croato Boben. Il cooling break spezza il ritmo e Stroppa può calmare i suoi, davvero su di giri e poco concreti.

La pausa rigenerante si rivela davvero tale per il Crotone, che si calma e al 31° trova il gol: Messias si sveglia dal torpore e, grazie ad una fuga sulla destra e un dribbling su Morelli, può concludere pericolosamente trovando la risposta insufficiente di Ricci, la cui respinta è troppo corta e manda la sfera sul piede di Zanellato per il facile tap-in.

Altri quattro minuti e Messias replica l’iniziativa di prima: altra fuga irresistibile sulla corsia di destra e, stavolta, perfetto traversone basso per Simy, che insacca con il piatto destro e torna capocannoniere solitario con 19 centri.

Il Livorno sparisce dal campo e così il Crotone assume definitivamente la direzione del match andando anche a chiuderlo virtualmente al 40° con il terzo gol: Ricci smanaccia alla meglio un pallone proveniente da un corner dalla sinistra, Gerbo lo raccoglie al limite e, dopo un controllo di coscia, libera un gran tiro di sinistro diretto nel sette. Il primo tempo si chiude sostanzialmente qui.

Il secondo tempo è un lungo monologo dei calabresi, che nel giro di un quarto d’ora chiudono definitivamente i conti con Molina, che al 55° insacca da due passi dopo una respinta corta, l’ennesima, di Ricci, e poi con Simy, che va a +2 in classifica cannonieri grazie ad un rigore estremamente preciso concesso per una trattenuta di Marie-Sainte ai suoi danni.

Il resto della partita è pressoché privo di qualsivoglia emozione, a parte un tiro di Maxi Lopez respinto da Ricci e un colpo di testa alto di Simy, e i due allenatori danno il là alla solita girandola di cambi, utile soprattutto ai padroni di casa per mettere in mostra i propri talenti.

Il Crotone, ancora vicino alla sestina con Zanellato (palo) e nuovamente Maxi Lopez (conclusione alta da posizione defilata), ormai può assaporare il sapore della festa, che potrebbe iniziare già stasera qualora lo Spezia non dovesse vincere a Cremona. Mal che vada i calabresi potrebbero esultare già lunedì sera dopo la sfida contro il Frosinone.

Migliori in campo Trovato (6.5), che parte benissimo realizzando un bel gol e cogliendo anche una traversa per poi eclissarsi pian piano, e Messias (7.5), che mette la partita sui binari giusti con due fulminanti sgroppate sulla destra che fruttano altrettanti gol. Male Cuomo (5), che innesca la rete avversaria con un errore gravissimo, e Murilo (5), mai in partita.

Tabellino Livorno-Crotone 1-5, 36° giornata Serie B

Livorno (3-5-2): Ricci; Boben, Marie-Sainte, Bogdan (46′ Pecchia); Morelli, Trovato (69′ Nunziatini), Awua, Bellandi (46′ Ruggiero), Fremura (56′ Porcino); Murilo, Pallecchi (77′ Haoudi). Allenatore: Filippini

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Cuomo; Gerbo (60′ Mustacchio), Jankovic (63′ Maxi Lopez), Barberis (63′ Gomelt), Zanellato, Molina (60′ Mazzotta); Messias (60′ Crociata), Simy. Allenatore: Stroppa

Arbitro: Camplone

Marcatori: 12′ Trovato, 31′ Zanellato, 35′ e 59′ rig. Simy, 41′ Gerbo e 55′ Molina

Ammoniti: Fremura

Video gol highlights Livorno-Crotone 1-5, 36° giornata Serie B

A BREVE IL VIDEO

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana