Video gol-highlights Lipsia-Atletico Madrid 2-1: sintesi 13-08-2020

Video gol-highlights Lipsia-Atletico Madrid. Finisce 2-1 con il Lipsia che accede alle semifinali

Missione compiuta! Il Lipsia batte 2-1 l’Atletico Madrid confermandosi la vera sorpresa di questa Champions League. I ragazzi di Nagelsmann vanno in vantaggio a cinque minuti dopo l’inizio del secondo tempo con un colpo di testa tagliato da parte di Olmo. L’Atletico sembra poter cambiare volto con l’ingresso di Felix che pareggia i conti su rigore, ma il gol di Adams, a pochi minuti dalla fine, gela gli uomini di Simeone. Miglior uomo della gara, per distacco, Dayot Upamecano: semplicemente impeccabile in ogni sua chiusura difensiva.

Champions Lipsia-Atletico Madrid

Lipsia-Atletico Madrid: la sintesi della partita

Il Lipsia inizia meglio la partita creando subito occasioni pericolose: da corner Halstenberg manda alta la palla con un destro al volo. L’Atletico riesce a rispondere con un buon colpo di testa da parte di Savic bloccato in tuffo da Gulacsi. Con il passare dei minuti l’Atletico guadagna metri e riesce nuovamente a rendersi pericoloso con un tiro teso di Carrasco che viene messo in angolo da Gulacsi. Il Lipsia soffre soprattutto dalle parti di Klostermann con Carrasco che lo salta quasi sempre in dribbling e si crea lo spazio sulla fascia sinistra. Ai tedeschi, che pure riescono a spingersi sino alla trequarti avversaria, manca spesso l’ultimo passaggio e la capacità di trovare Poulsen come punto di riferimento offensivo.

Con il passare dei minuti la gara si fa molto tattica e le due squadre la mettono sul piano fisico con il Lipsia che tenta spesso di spezzettare il gioco attraverso i falli. L’Atletico fa molto possesso palla, ma occasioni vere ce ne sono poche. Ad entrambe le squadre manca l’apporto delle prime punte, Costa da una parte, Poulsen dall’altra, poco nel vivo dell’azione anche a causa di una partita abbastanza bloccata. E se nell’Atletico riesce ad evidenziarsi il talento di Carrasco, al Lipsia pare mancare quello di Olmo che non riesce mai a rendersi incisivo nel corso del primo tempo. Da segnalare, tra i ragazzi di Nagelsmann, un’ottimo Angelino in fase di spinta e un Upamecano semplicemente monumentale in ogni sua chiusura difensiva. Sul finale di tempo è proprio il centrale francese a schiacciare di testa verso la porta un corner dalla destra: Oblak para senza problemi un tentativo tutto sommato centrale.

Nel secondo tempo è il Lipsia a passare in vantaggio dopo cinque minuti con Dani Olmo che, su cross di Sabitzer dalla destra, anticipa la retroguardia madrilena di testa infilando Oblak e capitalizzando un’ottima azione corale degli uomini di Nagelsmann. L’Atletico prova a reagire ma è sempre Upamecano bravo a sbilanciare con il corpo Llorente prima che l’ex Real possa colpire a rete con il destro. Ancora il Lipsia ci prova con un destro dal limite di upamecano bloccato a terra da Oblak. Simeone passa dunque all’attacco a tre inserendo Felix al posto di Herrera. Subito il portoghese offre un’ottima palla a Lodi che, arrivato in area, si lascia però cadere simulando un contatto con Upamecano e viene giustamente ammonito. Dopo aver segnato il Lipsia abbassa un po’ il suo baricentro permettendo al talento di Felix di brillare: il portoghese diventa una vera spina, sulla sinistra, con le sue movenze e, quando viene pescato da Diego Costa in area si guadagna un rigore, che poi trasforma lui stesso, dopo atterramento di Klostermann. Simeone prova allora a ribaltarla inserendo Morata al posto di un Costa inesistente mentre il Lipsia fa entrare Adams al posto di Laimer. L’Atletico si rende dunque pericoloso con un nuovo tentativo a convergere di Carrasco che viene però deviato in angolo. Nagelsmann inserisce anche Schick per tenere la squadra alta e, alla fine, il campo gli dà ragione perché il Lipsia torna in vantaggio con Adams ad un paio di minuti dalla fine: pallone illuminante di Sabitzer per Angelino che taglia tutta la trequarti con un passaggio in orizzontale, Adams arriva a rimorchio e, con un tiro deviato, beffa Oblak. È il gol che decide la gara, nonostante gli sforzi finali di un Atletico che non riesce a trovare il guizzo necessario per pareggiare. Il Lipsia può così continuare a sperare nel sogno, ma dovrà superare uno scoglio impegnativo come il PSG per guadagnarsi l’accesso alla finale.

Video gol-highlights Lipsia-Atletico Madrid

https://youtu.be/8z3Uq20dwco

Lipsia-Atletico Madrid: il tabellino della partita

Lipsia-Atletico Madrid 2-1: 50′ Dani Olmo (L), 71′ Felix (rigore, A), 87′ Adams (L)

LIPSIA (3-4-3): Gulacsi; Klostermann, Upamecano, Halstenberg; Laimer (Adams 71′), Sabitzer (Mukiele 90+1′), Kampl Angelino; Olmo (Schick 82′), Poulsen, Nkunku (Haidara 82′). Allenatore: Nagelsmann

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Trippier, Savic, Jimenez, Lodi; Koke (Felipe 90+1′), Herrera (Felix 57′), Saul, Carrasco; Costa (Morata 71′), Llorente. Allenatore: Simeone

Arbitro: Marciniak (Polonia)

Ammoniti: Lodi (A), Klostermann (L), Kampl (L), Gimenez (A), Haidara (L)

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus