Video Gol Highlights Lazio-Empoli 3-3: Sintesi 6-1-2022

Video Gol e Highlights Lazio-Empoli 3-3, 20° Giornata Serie A: segnano Bajrami, Zurkowski, Immobile, che si fa parare un rigore da Vicario, Milinkovic-Savic una doppietta e Di Francesco, il VAR annulla una rete a Patric

E’ successo di tutto e di più tra Lazio e Empoli, che allo Stadio Olimpico di Roma si sono dovuti dividere la posta in palio pareggiando nella ventesima giornata di Serie A, primo turno del girone di ritorno.

Terzo risultato utile consecutivo per i biancocelesti, che arrivavano da due vittorie consecutive, si portano a trentadue punti e a meno sei punti dal quarto posto, ma con una partita in più.

Hanno sfiorato il secondo colpaccio clamoroso in trasferta contro una big i toscani, che devono accontentarsi di aver cancellato sommariamente la sconfitta con cui hanno chiuso l’anno solare, portandosi a ventotto punti in classifica.

Sintesi di Lazio-Empoli 3-3

Squadra praticamente titolare per Maurizio Sarri, che riesce a recuperare Acerbi e Luiz Felipe, in campo dal primo minuto come difensori centrali, con Marusic e il ritorno di Hysaj sulle fasce, a protezione di Strakosha. In mediana solo panchina per Basic, visto che il tecnico prova l’en plein con Luis Alberto e Milinkovic-Savic insieme a Cataldi, preferito a Lucas Leiva. In attacco perfettamente recuperato Immobile nel tridente tipo con Pedro e Felipe Anderson sulle fasce, solo panchina per Zaccagni.

Out il solo lungodegente Haas per Maurizio Andreazzoli, che schiera la sorpresa Ismajli nella difesa a quattro al fianco di Luperto, preferendolo a Tonelli, mentre Stojanovic e Parisi agiranno sulle fasce. Centrocampo a rombo confermato in toto con Ricci e Bajrami vertici in basso e in alto e i vari Henderson e Zurkowski. In attacco altra clamorosa scelta del tecnico, che schiera la coppia formata da La Mantia e Di Francesco lasciando in panchina sia Pinamonti che Cutrone.

E’ una partita meravigliosa nel primo tempo, disputato su ritmi molto intensi. Entrambe le squadre giocano davvero bene palla al piede, fanno girare la palla con qualità ed intensità, ma in contropiede sono devastanti.

Al 5′ minuto gli ospiti sbloccano subito il risultato trovando il gol del vantaggio con Bajrami, che trasforma il calcio di rigore fischiato dall’arbitro per fallo di Strakosha su Di Francesco.

I padroni di casa sembrano scossi, gli ospiti ne approfittano e raddoppiano subito al 8′ minuto con Zurkowski, che sfrutta al meglio l’assist di Bajrami, al termine di una bella azione orchestrata da Stojanovic.

Grandissima reazione dei padroni di casa, che prendono in mano il pallino del gioco, iniziano ad attaccare a testa bassa, costringendo gli avversari a chiudersi nella propria metà campo.

Così, al 15′ minuto i padroni di casa riaprono i giochi, tornano in partita segnando con capitan Immobile, già pericolosi poco prima, su assist perfetto di Milinkovic-Savic.

La partita vive di grande intensità, con voglia da parte di entrambe le squadre, che cominciano anche a picchiarsi, come dimostra l’ammonizione di Luiz Felipe e gli infortuni di Acerbi e Parisi, sostituiti da Patric e Marchizza, sul punto di essere ceduto, che poi vedrà sventolarsi sotto al naso il cartellino giallo subito dopo.

I padroni di casa ci credono e sfiorano il pareggio con Felipe Anderson, fermato clamorosamente dalla traversa, mentre Pedro e Milinkovic-Savic non trovano la porta da ottima posizione, così come Di Francesco, che nel finale non riesce ad essere preciso con un bel destro a giro.

Lo spettacolo continua in un secondo tempo altrettanto divertente e pazzo, a cominciare dalla sostituzione di Zurkowski per Bandinelli.

I padroni di casa vogliono assolutamente iniziare bene questo nuovo anno e attaccano a spron battuto la difesa degli ospiti, che comincia a traballare sulle occasioni di Immobile, Pedro, che verrà pure ammonito, e Luis Alberto, ma manca cinismo sotto porta.

Per cui, gli ospiti corrono ai ripari inserendo Stulac per Bajrami dopo l’entrata in campo di Zaccagni e Lucas Leiva al posto di Pedro e Cataldi.

I cambi sembrano sortire gli effetti sperati, visto che al 66′ minuto i padroni di casa completano la rimonta pareggiando con Milinkovic-Savic, su assist perfetto di Felipe Anderson.

Gli ospiti accusano il colpo e vanno in balia dei padroni di casa, che premono sull’acceleratore e continuano ad attaccare a testa bassa, rendendosi ancora pericolosi con Milinkovic-Savic.

Dopo l’ammonizione di Luis Alberto e le sostituzioni di La Mantia e Ricci per Viti e Pinamonti, gli ospiti segnano ancora ritrovando il vantaggio 75′ minuto con Di Francesco, su assist di Marchizza.

I padroni di casa non ci stanno dopo aver creato così tanto, si rimettono in carreggiata e segnerebbero pure al 79′ minuto con Patric, ma il VAR annulla per fallo di mano.

Al 87′ minuto sale in cattedra Vicario, che para il rigore a Immobile, fischiato dall’arbitro per fallo di Luperto, anche lui ammonito per l’occasione.

Nel finale entra anche Lazzari al posto di Hysaj, poi Lucas Leiva spaventa Vicario, al 94′ minuto Milinkovic-Savic si regala la doppietta, sfruttando la bella giocata di Zaccagni e viene ammonito anche Bandinelli.

Highlights e Video Gol di Lazio-Empoli 3-3:

Tabellino di Lazio-Empoli 3-3

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj (89’ Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi (25’ Patric), Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi (60’ Lucas Leiva), Luis Alberto; Pedro (60’ Zaccagni), Immobile, Felipe Anderson. All. Sarri.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi (33’ Marchizza); Zurkowski (45’ Bandinelli), Ricci, Henderson; Bajrami (63’ Stulac); Di Francesco, La Mantia. All. Andreazzoli.

Arbitro: Antonio Giua.

Gol: 6’ rig. Bajrami (E), 8’ Zurkowski (E), 15’ Immobile (L), 67’ Milinkovic-Savic (L), 76’ Di Francesco (E), 93’ Milinkovic-Savic (L)

Assist: Milinkovic-Savic (L), Felipe Anderson (L), Marchizza (E), Zaccagni (L)

Ammoniti: Parisi (E), Luiz Felipe (L), Marchizza (E), Pedro (L), Marusic (L), Luis Alberto (L), Luperto (E)

Infortuni: Acerbi (L), Parisi (E)

Note: 88′, rigore sbagliato da Immobile

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia