Video Gol Highlights Inter-Milan 1-2: sintesi 05-02-2022

Video Gol e Highlights di Inter-Milan 1-2: vittoria inaspettata e importantissima per i rossoneri, che riaprono il campionato e, probabilmente, trovano l’attesa svolta.

L’Inter domina per più di un’ora e il vantaggio di un solo gol, firmato da Perisic, è certamente stretto e si mantiene tale solo grazie a Maignan. Poi però le sostituzioni condannano l’Inter ed esaltano il Milan, che segna due reti in tre minuti grazie a Giroud, nullo fino al 75° e straordinario dal 75° al 78°.

L’Inter rimane prima con 53 punti, ma perde la chance di andare in fuga e ora ha una sola lunghezza di vantaggio sui rossoneri, secondi da solo, in attesa del Napoli, con 52 punti.

La Sintesi di Inter-Milan 1-2

Per tutto il primo tempo l’Inter fa la partita, mentre il Milan soffre maledettamente il gioco e le iniziative avversarie.

Al 10° Dumfries segna su cross di Perisic, ma il croato era in offside quando gli è giunto il pallone da parte di Calhanoglu e Guida annulla.

E’ poi strepitoso Maignan per ben due volte: al minuto 11 interviene in gran stile per sventare un tiro di Brozovic deviato dai suoi difensori e al minuto 28 respinge una conclusione da pochi metri di Dumfries, ben servito da Martinez. In mezzo alle due parate c’è anche un tiro di Barella a lato di un soffio.

Dopo la mezz’ora il Milan si sveglia improvvisamente e sfiora clamorosamente il vantaggio: Tonali prova a sorprendere dalla distanza Handanovic, che respinge con la mano di richiamo e viene poi salvato da una deviazione di Perisic, a rischio autorete, sul tap-in di Leao.

L’episodio sembrerebbe segnare una svolta, ma al 38° Perisic porta in vantaggio i nerazzurri, con merito: il croato, lasciato solo, approfitta del mancato salvataggio di testa di Kalulu e insacca di prima intenzione lasciando di sale Maignan.

Il primo tempo, allungato con due minuti di recupero, finisce con un altro intervento fondamentale di Maignan, stavolta uscito dall’area per fermare Calhanoglu e rientrato per salvare su Dzeko. Subito dopo, si va al riposo.

Anche nella ripresa i rossoneri appaiono in difficoltà e si vedono poco, tranne allo scoccare della metà della frazione: Diaz serve al limite Leao, che entra in area e conclude altissimo. La sfera era tuttavia troppo arretrata.

Complessivamente l’Inter fa molto meglio in ogni settore e fondamentale, mantenendo sempre elevata l’intensità, mentre il Milan fa fatica anche solo a stare al suo passo. Apparentemente.

Alla mezz’ora, infatti, arriva il fin qui inimmaginabile parggio della squadra di Pioli: un recupero a centrocampo di Giroud innesca il contropiede guidato da Tonali, che allarga per Diaz e il tiro dello spagnolo, deviato, diventa un assist per la spaccata vincente del numero 9 francese.

L’Inter è in tilt e al 78° Giroud porta ancor più incredibilmente in vantaggio il Milan con una splendida girata in area ai danni di de Vrij su perfetto assist di Calabria; tutt’altro che perfetto, invece, Handanovic nel tentativo di parata.

L’intensità si mantiene invariata e a spezzarla sono solo due invasioni di campo consecutive di un ragazzo poi portato via. Occasioni non ce ne sono fino al triplice fischio, che arriva dopo cinque infiniti minuti di recupero. Da segnalare solo il rosso per Hernandez per un fallo da dietro su Dumfries.

Highlights e Video Gol Inter-Milan 1-2:

Tabellino di Inter-Milan 1-2:

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (82′ Darmian); Dumfries, Barella, Brozovic (82′ Vecino), Calhanoglu (73′ Vidal), Perisic (70′ Dimarco); Martinez (70′ Sanchez), Dzeko. Allenatore: Inzaghi

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Hernandez; Tonali, Bennacer (80′ Krunic); Saelemaekers (46′ Messias), Kessié (58′ Diaz), Leao; Giroud. Allenatore: Pioli

Marcatori: 38′ Perisic, 75′ 78′ Giroud

Arbitro: Guida

Ammoniti: Romagnoli, Calhanoglu, Diaz, Bennacer, Skriniar e Krunic

Espulsi: 95′ Theo

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana