Video gol-highlights Borussia Monchengladbach-Inter 2-3: sintesi 01/12/2020

Video gol-highlights Borussia Monchegladbach-Inter: vincono i nerazzurri con un gol di Darmian e una doppietta di Lukaku.

Missione compiuta: l’Inter batte 3-2 il Borussia Monchengladbach, in trasferta, e si prende tre punti vitali per rimanere in linea di galleggiamento nel gruppo B di Champions League. Vittoria meritata per gli uomini di Antonio Conte, che attaccano la gara sin dall’inizio e vengono puniti solo da un paio di defaiance difensive, una delle quali scaturita da una disattenzione individuale.

Ora toccherà aspettare l’ultima gara contro lo Shaktar, vittorioso oggi contro il Real Madrid, per conoscere il proprio destino. L’impressione è che, con questo atteggiamento, i nerazzurri abbiano buone opportunità di passare.

Calciomercato Inter: Lukaku piace al Manchester City di Pep Guardiola
Logo UEFA Champions League

Borussia Monchengladbach-Inter: la sintesi della partita

Il primo tempo vede subito un’Inter aggressiva che si lancia in avanti a cercare il vantaggio. Conte schiera Darmian sulla destra ed è proprio da quell’out che riescono ad arrivare le occasioni migliori.

Dopo pochi minuti è Lautaro Martinez, bravo ad inserirsi in area su passaggio di Lukaku, ad impegnare Sommer con i pugni.

Lukaku discende poi, inontenibile, sulla destra e mette in mezzo un pallone rasoterra che Young colpisce di controbalzo, mandando di poco la palla al lato.

Si tratta del preludio al gol: Darmian taglia nuovamente sulla destra e non viene seguito da nessuno. Filtrante di Gagliardini che serve il compagno, il quale fa passare il suo sinistro sotto le gambe di Sommer, non perfetto nella circostanza.

La squadra nerazzurra, per il resto, non porta grandi pericoli alla porta avversaria, eccezion fatta per un destro di Lautaro da posizione defilata che costringe ancora Sommer alla parata di pugno.

L’impressione è che però l’Inter possa controllare il risultato agevolmente, eppure la smentisce subito.

Il Gladbach cresce nei minuti finali della prima frazione e lancia un primo campanello d’allarme quando Stindl scocca un tiro da fuori area sul quale Handanovic è costretto ad intervenire. Sulla ribattuta si avventa Stindl, ma il suo tentativo di testa finisce direttamente tra le braccia dello sloveno.

L’Inter si schiaccia troppo, convinta forse di avere il risultato “in ghiaccio” fino all’intervallo, e invece viene punita nell’unico minuto di recupero: Lazaro viene lasciato troppo libero di sfondare sulla destra e il suo cross a mezza altezza viene raggiunto da Pleà che mette in rete schiacciando di testa.

Il pareggio subito dovrebbe scuotere l’Inter che invece, al ritorno in campo, si trova davanti un Borussia più compatto ed aggressivo, vicino al gol con un colpo di testa da parte di Thuram.

Rose ordina una linea più alta e aumenta l’intensità del pressing soprattutto su Lukaku, per non permettere al belga di girarsi e trovare la porta.

L’Inter riesce comunque a farsi vedere con Lautaro, che attacca una seconda palla di destro e coglie il palo.

Poco dopo la squadra nerazzurra riesce a trovare nuovamente il vantaggio: Lukaku sfugge alle marcature e viene lanciato in profondità, così da poter sfruttare la sua grande velocità. Contropiede fulmineo e Sommer battuto nell’uno contro uno.

Conte toglie Lautaro per Sanchez al fine di trovare forze fresche davanti. Proprio il cileno, che riceve in verticale da Brozovic, serve Lukaku in contropiede. Il belga, ancora una volta a tu per tu con Sommer, non si fa pregare e mette dentro il 3-1.

Sembrerebbe finita, ma un errore in disimpegno di Sanchez a centrocampo permette a Thuram di servire sulla corsa Pleà: l’attaccante, freddo davanti ad Handanovic, lo batte e sigla una doppietta.

Young si divora un incredibile gol a pochi passi dalla porta spalancata dopo aver raccolto un suggerimento di Sanchez proveniente dalla destra.

L’Inter rischia poi di vedersi beffata quando Pleà, ricevuta palla al limite dell’area, fa partire un bolide che si insacca nell’angolino basso alla destra di Handanovic. Gol annullato perché Embolo, che si trovava in posizione di offside, interferisce con la traiettoria della palla. La sua posizione è da giudicarsi, dunque, attiva.

Conte inserisce Perisic per Young al fine di tenere alta la squadra e l’Inter non corre effettivamente ulteriori pericoli. Vince anzi 3-2 e si porta a casa, nonostante qualche sofferenza, tre punti fondamentali che le consentono, quantomeno, di sperare ancora nella qualificazione agli ottavi.

Video gol e highlights Borussia Monchengladbach-Inter:

Tabellino di Borussia Monchengladbach-Inter:

BORUSSIA MONCHENGLADBACH. (4-2-3-1): Sommer; Lainer (Wolf 78′), Ginter, Jantschke, Wendt; Kramer, Neuhaus; Lazaro, Stindl (Embolo 70′), Thuram; Plea. Allenatore: Rose.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (Hakimi 59′), Barella, Brozovic, Gagliardini, Young (Perisic 87′); Lukaku, Lautaro (Sanchez 71′). Allenatore: Conte

Arbitro: Makkelie (OLA)

17′ Darmian (I), 45+1′, 75′ Pleà (B), 63′, 73′ Lukaku (I)

Ammoniti: Lainer (B), Stindl (B), Lautaro (I), Barella (I), De Vrij (I), Young (I), Conte (allenatore Inter), Rose (allenatore Borussia), Lukaku (I), Gagliardini (I), Bastoni (I), Pleà (B)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus