Video gol-highlights Bayern Monaco-Chelsea 4-1: sintesi 8-8-2020

Video gol-highlights Bayern Monaco-Chelsea: finisce 4-1 con il Bayern Monaco che accede alla final-eight

Una vittoria schiacciante per ribadire la propria supremazia: il Bayern Monaco schiaccia il Chelsea sotto il peso di un 4-1 senza repliche che lo proietta direttamente alla sfida di final-eight contro il Barcellona. Una gara dominata dall’inizio alla fine quella degli uomini di Flick, con un Chelsea troppo remissivo, cui manca l’apporto di Abraham, e che deve attendere un errore di Neuer per andare in gol. I bavaresi si avvicinano così al secondo, storico, triplete in sette anni.

Bayern Monaco-Hoffenheim fonte: dal web

Bayrn Monaco-Chelsea: la sintesi della partita

Il Bayern Monaco inizia la gara in modo più propositivo tenendo il Chelsea schiacciato nella propria metà campo: dopo 7 minuti i bavaresi conquistano un penalty con Caballero che atterra Lewandowski lanciato a rete da un preciso filtrante. Proprio il polacco trasforma dal dischetto nonostante il portiere indovini l’angolo. Lo svantaggio sembra inizialmente scuotere il Chelsea, ma il Bayern crea un’altra grossa azione sulla sinistra con la discesa di Davies che, giunto al limite dell’area, mette in mezzo per il tentativo di Muller troppo alto.

Il Chelsea non riesce a creare praticamente azioni pericolose pressato com’è dai ritmi alti imposti dal Bayern che difende con tutti gli effettivi riuscendo spesso a recuperare palla nella trequarti avversaria. Un esempio di questa pressione lo dà Lewandowski quando, complice un’incertezza di Kovacic, recupera palla sulla trequarti avversaria, attende l’accompagnamento di Perisic che, puntualmente servito in area, punisce Caballero per il 2-0.

L’unica volta che il Chelsea riesce a rendersi pericoloso, però, la mette dentro con Hudson-Odoi che, avanzando sulla trequarti, scocca un destro apparentemente senza pretese, ma che sorprende Neuer. Il gol viene però annullato per offside di Abrahami ad inizio azione. Il Bayern, scampato pericolo, va nuovamente vicino al gol con una semirovesciata di Gnabry ottimamente imbeccato da Muller. Il Chelsea non riesce a sviluppare trame di gioco efficaci complice l’assenza di un punto di riferimento offensivo, con Abraham troppo eclissato dal gioco. A ciò si aggiunge la difficoltà di contenere gli avanti del Bayern che, soprattutto sugli esterni, fa valere la propria supremazia tecnica/fisica e riesce a penetrare spesso in area.

Solo un errore di Neuer, che respinge corto, sui piedi di Abraham, un cross di Palmieri dalla destra regala il 2-1 al Chelsea che però si trova davanti una vera montagna da scalare nella ripresa.

Ripresa che si apre con il Chelsea in gestione, capace di creare subito pericoli con una palla in verticale di Emerson Palmieri che Mount trasforma in un diagonale bloccato facilmente da Neuer. Il Bayern riesce però ad uscire nuovamente fuori e ad aumentare i giri del suo pressing con Lewandowski che, recuperata un’altra palla sulla trequarti, serve Davies il cui sinistro viene respinto da Zouma. La fiammata iniziale del Chelsea pare affievolirsi con il passare dei minuti e il Bayern torna a sfruttare qualche carenza in copertura della mediana avversaria col solito Muller a cucire il gioco tra centrocampo e attacco. Proprio il tedesco crea un’occasione pericolosa quando, servito con un cross di Goretzka, manda il pallone fuori colpendo di testa. Flick fa uscire per precauzione Boateng sostituendolo con Sule e inserisce Coutinho al posto di Perisic. Con il passare dei minuti il Bayern dà l’impressione non solo di poter amministrare il vantaggio, ma addirittura di poterlo incrementare, andando vicino al gol prima con Lewandowski, conclusione deviata in angolo da Zouma, poi con Alaba, tiro di prima intenzione bloccato da Caballero a terra.

Flick si mette a sicuro da brutte sorprese facendo uscire i diffidati, Kimmich e Alcantara, per Odriozola e Tolisso, a testimonianza della qualità e profondità di cui dispone la rosa tedesca. Proprio Coutinho, alzatosi dalla panchina, va vicino al gol con un tiro dalla distanza che si spegne di poco alto. Poco dopo il Bayern la chiude con Tolisso che, lasciato troppo libero di inserirsi in area, spinge in rete un cross di Lewandowski dalla sinistra.

Il resto è pura accademia Bayern che, dopo aver sfiorato un nuovo gol con un tiro di Sule dalla distanza mal respinto da Caballero, trova il 4-1 con Lewandowski, bravo a staccare imperioso di testa, su cross dalla destra di Odriozola. Il Bayern Monaco sconfigge il Chelsea 4-1, 7-1 il passivo totale, e si candida dunque come la principale candidata alla vittoria di un trofeo che, occorre ricordarlo, gli varrebbe il secondo triplete della sua storia.

Video gol e highlights Bayern Monaco-Chelsea

Bayern Monaco-Chelsea: il tabellino dell’incontro

Bayern Monaco-Chelsea 4-1: 8′ Lewandowski (B), 24′ Perisic (B), 44′ Abraham (C), 75′ Tolisso (B), 83′ Lewandowski (B)

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Kimmich (Odriozola 70′), Boateng (Sule 63′), Alaba, Davies; Goretzka, Alcantara (Tolisso 70′); Gnabry (Martinez 80′), Muller, Perisic (Coutinho 63′); Lewandowski. Allenatore: Flick

CHELSEA (4-3-3): Caballero; Reece James, Christiansen, Zouma, Palmieri; Barkley, Kantè, Kovacic; Hudson-Odoi, Abraham (Giroud 80′), Mount. Allenatore: Lampard

Arbitro: Ovidiu Hategan (Rom)

Ammoniti: Caballero (C), Emerson (C)

Espulsi: