Venezia-Roma 3-2, Mourinho: “Non parlo di arbitri oggi, avrei voluto Bruno Peres e Juan Jesus”

Il tecnico giallorosso ha parlato dopo la sconfitta contro il Venezia.

Mourinho Tottenham

Non è stata la partita che tutto l’ambiente giallorosso sperava di vivere quella di domenica pranzo contro un sorprendente Venezia.

I lagunari sono riusciti a vincere in rimonta per 3-2 evidenziando le problematiche di una Roma sempre più in crisi.

Josè Mourinho, in conferenza stampa, ha provato a spiegare i perché di una sconfitta che distrugge il già precario morale dei giallorossi.

Secondo lo Special One, oggi c’è stata una maggiore produzione offensiva e la squadra ha creato tante occasioni, arrivando in posizioni molto pericolose senza, però, riuscire a segnare il gol che avrebbe portato almeno un punto a casa.

La partita è stata caratterizzata da momenti ed episodi come nel caso del primo gol, su palla inattiva, e del terzo arrivato a causa di una cattiva interpretazione del fuorigioco.

Il gol che rende dubbioso il portoghese è il secondo del Venezia, arrivato da un calcio di rigore dubbio, ma questa volta l’allenatore preferisce non parlare di arbitri anche se lascia intendere che questa è l’ennesima partita in cui la gestione arbitrale non è stata del livello sperato.

Alla squadra serve ambizione e motivazione, per questo nonostante i risultati è importante mantenere il focus sull’obiettivo quarto posto che rimane fattibile.

La squadra ha, secondo Mou, dei limiti evidenti e oggi, in mancanza di terzini, non se l’è sentita di inserire uno tra Tripi e Reynolds, la quale esperienza in Serie A è molto bassa.

La situazione ha spinto lo Special One a dichiarare che sarebbero stati utili anche vari esuberi come Bruno Peres e Juan Jesus, ceduti questa estate, e che il mercato è stato di reazione alle esigenze che si sono venute a creare subito dopo le cessioni e gli infortuni.

La sensazione è che la squadra non solo è incompleta, ma, attualmente, manchi del giusto mordente e del giusto equilibrio tattico che deve essere ritrovato nelle prossime giornate, archiviando, dunque, questo brutto periodo culminato con la sconfitta contro il Venezia.