Udinese-Juventus 1-2, Pirlo: “Ci siamo complicati la vita per l’ennesima volta. Mostrato grande voglia fino alla fine”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a Sky al termine della partita vinta dai suoi in rimonta per 2-1 contro l’Udinese. Il tecnico bianconero plaude alla reazione nel finale dopo una partita per nulla bella disputata dalla sua squadra.

Vittoria pesantissima per la Juventus che sbanca Udine battendo 2-1 in rimonta l’Udinese nel finale nella gara valevole per la trentaquattresima giornata di Serie A.

Partita che non era iniziata benissimo per la Juventus, con l’Udinese avanti dopo appena 10′ con Molina. I bianconeri non hanno avuto poi una reazione convincente e solo grazie ad un rigore di Cristiano Ronaldo e ad una papera di Scuffet sempre su colpo di testa negli ultimi 10′ di gara hanno permesso di portare a casa 3 punti.

Una Juventus ancora una volta non brillantissima e poco pericolosa, che ha portato però 3 punti a casa importanti visti i pareggi di Atalanta e Napoli nel pomeriggio. Anche Andrea Pirlo a Sky ha sottolineato come si sia regalato ancora una volta troppo, riconoscendo però la pesantezza di questo successo: “Sì, è arrivata questa vittoria con fatica, con orgoglio, era importante anche in vista dei risultati del pomeriggio vincere. C’eravamo complicati la vita per l’ennesima volta regalando un gol per una grossa disattenzione, però c’è stata una grande voglia di portare a casa il risultato , fino all’ultimo, quindi questa è la cosa più importante”.

Bonucci nel post gara ha dichiarato come la Juventus faccia fatica a cambiare di marcia durante le partite. Pirlo ha provato a dare una spiegazione a ciò, dichiarando come la squadra si affaticata dal punto di vista mentale “Un po’ tutto. Stanchezza, stanchezza mentale. Quando poi non sei abituato a lottare per la Champions, ma sei sempre stato abituato per lo scudetto qualcosa cambia nella testa di tutti, però adesso ormai da qualche settimana l’obiettivo è cambiato, dobbiamo raggiungere a tutti i costi la qualificazione Champions. Sarà faticoso, ma dobbiamo arrivarci”.

Con il pareggio tra Sassuolo ed Atalanta, l’Inter si è laureata campione d’Italia per la diciannovesima volta nella sua storia, interrompendo il dominio novennale della Juventus. Come la sua società, anche Pirlo ha fatto i complimenti alla squadra nerazzurra per questo traguardo: “Faccio i complimenti al mister, all’Inter, ha fatto un grandissimo campionato, ha meritato questo successo. Per noi adesso ci sarà da cambiare , perchè vogliamo tornare ad essere campioni. E’ finito un ciclo dopo 9 Scudetti consecutivi, ma se ne riapre un altro con la voglia di rilottare per lo Scudetto”.

Questa sera Pirlo sa di aver salvato la propria panchina, visto che una nuova sconfitta avrebbe portato al suo esonero. Al gol di Ronaldo, anche il tecnico bianconero si è lasciato andare, affermando poi come è bello vivere certi momenti da allenatore: “Anche, pensavo un po’ meno, ma queste sono le emozioni che dà il calcio. Viverle da fuori è completamente diverso, ma quando si vincono le partite in questo modo ti dà grosse energie e grande adrenalina per continuare a lottare”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei