Tragedia in Indonesia: morti e feriti dopo l’invasione di campo

Indonesia: un vero e proprio shock quello manifestatosi durante la partita Arema-Persebaya, dove un’invasione di campo da parte degli ultras della squadra di casa è costata la vita a ben 174 morti.

Indonesia: Invasione shock

Super East Java Derby tra Arema-Persebaya, valido per la massima serie calcistica indonesiana, non poteva avere peggior finale. Una partita molto sentita da parte di entrambe le tifoserie è sfociata nel caos. All’inizio del match, la tensione era palpabile, soprattutto quando la squadra ospite ha messo a segno un doppio vantaggio, nonostante ciò l’Arema è riuscita a riequilibrare il punteggio riportandolo sul 2-2, ma è stata soltanto un’illusione, perché, quando gli ospiti hanno siglato il nuovo sorpasso, la tifoseria di casa ha superato le barriere, sfociando sul terreno di gioco. Le forze dell’ordine, per sedare la rivolta, si sono avvalse dei lacrimogeni e, a quel punto, è iniziato l’incubo: i rivoltosi in preda al panico hanno iniziato a fuggire cercando vie di fuga, ma c’è stato chi, a causa delle nubi di fumo, ha perso conoscenza, finendo a terra per poi essere calpestato da chi era in fuga.


Uno scenario agghiacciante quello dello stadio, con una quantità di corpi distesi sul terreno di gioco con moltissimi feriti: tra le 174 vittime ci sono anche 17 bambini. Come se non bastasse, quando gli ultras sono giunti al di fuori dello stadio, hanno intrapreso uno scontro con le forze dell’ordine con varie vetture della polizia indonesiana incendiate.


Un intero paese del tutto sotto shock. Non sono tardati ad arrivare i primi provvedimenti: tutte le partite della massima serie indonesiana sono state sospese, mente l’Arema non potrà più giocare in casa nel proprio stadio fino al termine del campionato.

Luigi Mango

Informazioni sull'autore
“L'ossessione batte il talento, sempre”. Laureato in Beni Culturali. Appassionato di cultura, scrittura e calcio.
Tutti i post di Luigi Mango