Tour de France 2021: Alaphilippe prima maglia gialla

Prima tappa del Tour de France 2021, da Brest a Landerneau, in terra bretone. Julian Alaphilippe si veste di giallo bruciando i rivali sulla “Fossa dei lupi”. Maglia a pois per l’olandese Schelling.

Julian Alaphilippe è la prima maglia gialla del Tour de France 2021. Grande stoccata del “moschettiere” che ha deciso la prima tappa, da Bresy a Landerneau, con uno scatto sulla salita finale, la “Fossa dei lupi”, dove ha staccato tutti i rivali rilanciando tre volte la propria azione.

Il corridore della Deceuninck si veste di giallo davanti al pubblico di casa, in visibilio per uno dei beniamini più amati. Li ha messi tutti in fila Julian: dal favorito di giornata, il giovane Van der Poel, che ha provato un disperato recupero nel finale, ai due sloveni Pogacar e Roglic, che con Latour hanno provato a rispondere all’azione del rivale. Sono otto i secondi di vantaggio accumulati da Alaphilippe in questa prima tappa. Lui che non è arrivato al Tour con gli onori del favorito, ma intanto si gode la prima vittoria dedicata al piccolo Nino, nato un paio di settimane fa.

Immagine

Frazione d’apertura piuttosto complessa quella che ha inaugurato questa edizione 108 della “Grand Boucle”. Profilo altimetrico piuttosto insidioso, con ben 6 GPM disseminati durante il percorso. Sul primo, la “Cote di Trebeolin”, posto appena 10 km dopo il via, è transitato per primo il belga Campenaerts, che però non ha avuto lo spunto necessario per seguire la fuga di giornata.

Sono partiti in cinque: Bonnamour, Perez, Schelling, Van Poppel e Rodriguez Martinez, ripresi poco dopo da Connor Swift del team Arkea. Van Poppel si è preso la seconda cima, la Cote de Rosnoen di 3 km al 4% di pendenza. Ma la maglia a pois, emblema del miglior scalatore, è finita sulle spalle di Schelling che ha scalato per primo le tre vette successive, rimanendo per un buon tratto da solo al comando.

Gara condizionata anche dall’atteggiamento sconsiderato del pubblico, dacché una signora esponendo un cartello provoca la caduta di Dan Martin e, con lui, di tre quarti del gruppo. Ai meno 27 Schelling, ormai sicuro del primato scalatori, viene ripreso. C’è tempo per altre emozioni forti, compresa una seconda maxi caduta in gruppo a sette chilometri dall’arrivo.

Il finale si rivela, come previsto, molto movimentato: sulla “Fossa dei lupi” attacca per primo Alaphilippe, seguito da Pierre Latour e due uomini di classifica come Roglic e Pogacar (detentore del Tour). Prova a rifarsi sotto anche Van der Poel, ma Alaphilippe rilancia tre volte la propria azione e resiste ai tentativi di rimonta. È lui, sul traguardo di Landerneau, ad alzare le braccia al cielo. Sua la prima maglia gialla di questo Tour che promette scintille sin dalle prime battute.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus