Tennis, WTA Pechino: Halep batte Sharapova per la prima volta, avanzano anche Ostapenko, Svitolina e Garcia

Simona Halep supera per la prima volta in carriera la russa Maria Sharapova dopo averci sempre perso nelle sette precedenti sfide, e si qualifica per i quarti di finale del torneo Premier Mandatory di Pechino.

La romena, numero due del mondo, ma con la possibilità, ancora una volta quest’anno, in questo torneo, di conquistare la vetta della classifica mondiale visto il prematuro ritiro di Garbine Muguruza, ha sconfitto la russa al termine di una prestazione più che brillante.

Halep ha sfruttato la sua ottima regolarità ed ha allo stesso tempo approfittato di una condizione non eccezionale dell’avversaria, spenta fisicamente e colpevole di un numero troppo elevato di errori non forzati.

La partita più attesa del torneo fino a questo momento, ha finito per deludere le aspettative ed è scivolata via in poco più di un’ora per colpa soprattutto della russa, assente ingiustificata nel match.

Sharapova chiuderà la sua stagione probabilmente la prossima settimana a Tianjin ed è inutile dire che dal suo rientro ci si aspettasse di più, ma una condizione fisica precaria e tanti infortuni stanno seriamente compromettendo le possibilità di un suo costante ritorno ai livelli che le competono.

Halep invece, si presenta ora come grande favorita per il successo finale nell’evento cinese e con la possibilità concreta di realizzare il sogno di diventare numero uno del mondo, avendo messo però, già nel mirino, anche l’ultimo grande appuntamento finale alle WTA Finals di Singapore.

Nella ricca giornata in programma a Pechino, successi anche per la ucraina Elina Svitolina e per la lettone Jelena Ostapenko.

La vincitrice di Roma e terza favorita del seeding, ha superato in due rapidi set la recente finalista di Wuhan, l’australiana Ashleigh Barty che ha deluso le aspettative per uno dei confronti più attesi ed interessanti nel main draw del Premier Mandatory.

La campionessa di Parigi, invece, ha sconfitto, sempre in due set, un’altra australiana, Samantha Stosur, conquistando non solo l’accesso agli ottavi dove sfiderà la padrona di casa Shuai Peng, ma anche l’accesso alle WTA Finals di Singapore per la prima volta in carriera.

Mantiene vivo il sogno di qualificarsi al Master di fine anno anche Caroline Garcia, recente vincitrice del Premier 5 di Wuhan.

La francese che ha messo nel mirino l’ottava ed ultima posizione utile per l’accesso all’evento, attualmente occupata dalla britannica Johanna Konta, uscita però di scena al primo turno a Pechino, ha superato l’esordio nel torneo grazie al successo sulla belga Mertens e domani sfiderà Alize Cornet in un derby tutto transalpino per continuare a sognare nell’impresa.

In serata, a chiusura del programma sul Campo Centrale, è uscita di scena la campionessa in carica Agnieszka Radwanska, sorpresa dalla giovane russa Daria Kasatkina.

Dopo aver perso il primo parziale, la russa ha continuato a lottare punto a punto finendo per imporsi in un tiratissimo secondo parziale.

Nel terzo, giocato oltre la mezzanotte, molta meno battaglia con Kasatkina che ha letteralmente dominato dall’inizio alla fine dopo essere andata avanti di un break già dal terzo gioco.

Venerdì, nei quarti di finale, la russa sfiderà Simona Halep contro la quale ha perso due volte su tre ma ha vinto proprio l’ultima sfida, una settimana fa, nel Premier 5 di Wuhan.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€